Svizzera, ecco il campo da calcio più alto d’Europa: 2000 metri e…1000 palloni persi in quarant’anni

Svizzera, ecco il campo da calcio più alto d’Europa: 2000 metri e…1000 palloni persi in quarant’anni

Chiunque abbia giocato a calcio da bambino ha sempre avuto un timore: quello di perdere il pallone. Quando invece si parla di calcio professionistico (o perlomeno…organizzato), è un problema che non dovrebbe sussistere. A meno di non giocare all’Ottmar Hitzfeld Stadium di Gspon…

di Redazione Il Posticipo

Chiunque abbia giocato a calcio da bambino ha sempre avuto un timore: quello di perdere il pallone. Del resto, quando i campi sono improvvisati, in campagna o su una strada, il rischio c’è. Quando invece si parla di calcio professionistico (o perlomeno…organizzato), è un problema che non dovrebbe sussistere. A meno di non giocare all’Ottmar Hitzfeld Stadium di Gspon, un villaggio nelle Alpi Svizzere, situato nel Canton Vallese. L’impianto, intitolato al celebre tecnico tedesco che da quelle parti è un mito, è incorniciato dalle montagne a 2000 metri di altezza e ha un paio di caratteristiche non comuni. Intanto non è raggiungibile in macchina, ma solamente a piedi. E soprattutto, dà su uno strapiombo.

ROTOLARE – E quindi, come racconta Sportbible, ha il primato di essere il campo da calcio più elevato d’Europa. Ma anche quello del numero di palloni persi. Anzi, per meglio dire, irrecuperabili. Oltre 1000 in più di quarant’anni. Come spiega alla BBC Alfons Brigger, difensore del Gspon, è un problema serio… “La maggior parte delle volte il pallone rotola verso valle di un centinaio di metri, ma a volte sono duecento o trecento. Ci sono partite in cui il pallone non si perde o se ne perde uno. Ma anche match in cui ne perdiamo dieci e prima dell’allenamento successivo dobbiamo andare a valle e cercarli. È fastidioso”.

CONDIZIONI PARTICOLARI – Comprensibile dunque il terrore da parte dei giocatori quando il pallone prende la parte sbagliata del pendio. Anche se giocare in condizioni particolari aiuta, come racconta un altro calciatore, Diego Abgottspon. “Per gli avversari è più complicato. Se siamo sotto 5-0 a fine primo tempo sappiamo che possiamo rimontare e vincere. Siamo una squadra che è molto forte quando gioca in casa”. Per l’altitudine, sicuramente. Ma anche per l’allenamento supplementare. Se ogni volta che il pallone esce dal campo si fanno 100 metri, i calciatori devono avere…una resistenza fuori dal comune!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy