calcio

Svizzera femminile, mezza squadra ha un virus gastrointestinale: “Se volete aiutarci, mandate carta igienica!”

Redazione Il Posticipo

Il Covid sarà la prima cosa a cui hanno pensato i membri dello staff della Svizzera femminile quando parte della squadra ha cominciato ad accusare malesseri. E invece il problema è un virus sì, ma...gastrointestinale!

Da quando il mondo del calcio ha cominciato a fare i conti con la pandemia di Covid-19, ci sono alcuni termini strettamente medici che sono diventati familiari: tamponi, isolamento, bolla, contagio. Ma il punto è che...non esiste mica solo il Covid. Di virus ne girano parecchi e anche se i tamponi per il coronavirus risultano negativi, la possibilità di essersi beccati altro non si può mai escludere. Di certo, la pandemia sarà la prima cosa a cui hanno pensato i membri dello staff della Svizzera femminile, impegnata agli Europei nel girone C, quando parte della squadra ha cominciato ad accusare malesseri. E invece, spiega il Sun, il problema è un virus sì, ma...gastrointestinale.

[an error occurred while processing this directive]

"Mandateci la carta igienica"

Che non sarà il Covid, ma non è comunque augurabile, soprattutto alla vigilia di una partita. Le svizzere devono sfidare la Svezia alle 18 di mercoledì 13 e sono state costrette a passare le ore precedenti al match in bagno. Ad essersi beccate il virus sono ben otto giocatrici e persino undici membri dello staff. Una situazione che, come ha spiegato il commissario tecnico, il danese Nils Nielsen, non ci si aspettava di certo. Ma che ha comunque preso con una certa ironia. "Personalmente io sto bene. Se volete aiutarci, potete mandarci un po' di carta igienica. Cerco di essere positivo e penso che saremo pronti per la partita con la Svezia". Già, ma in che condizioni rischiano di arrivarci le calciatrice elvetiche?

Riso e biscotti per le calciatrici

"Ci sono modi migliori di preparare una partita rispetto a stare seduti sulla tazza o stare piegati su di essa tutto il tempo. Non è esattamente la situazione ideale. Lavoreremo con le calciatori per prepararle al match". E come sempre, quando si parla di problemi gastrointestinali, la prima cosa da fare è mangiare leggero. "Io ieri ho mangiato un po' di pasta, ma sappiamo tutti che il cibo in Inghilterra è un po' pesante. Alle ragazze hanno dato riso e biscotti, ma sono poche quelle che sono riuscite a mangiare". Insomma, se contro la Svezia le svizzere non dovessero reggersi in piedi, ci sarà una spiegazione logica....