SuperMario cuore City: prende in giro lo United e Mou dopo il derby

Mario Balotelli riabbraccia il Manchester City sui social: “una volta stato un blu, sarai sempre blu” e poi prende in giro gli ex cugini per la clamorosa sconfitta.

di Redazione Il Posticipo

Dal 2010 al 2013, Manchester era un po’ più azzurra grazie al soggiorno del SuperMario nazionale. Il classe ’90 che ha messo su una buona parte del suo palmarès personale con l’Inter, arrivava al Manchester City di colui che lo aveva lanciato a Milano e che poi lo riporterà in nazionale: Roberto Mancini. Balo aveva impressionato già tutti alla sua prima uscita ufficiale contro il Timisoara in Europa League mettendo la firma sulla sua prima partita con i light blue e a fine stagione otterrà una preziosa FA Cup e un terzo posto in campionato, per poi vincere la Premier nella stagione successiva. Qualche colpo di testa lo ha regalato anche a Manchester ma il ragazzone nato a Palermo sembra essere rimasto particolarmente legato al City e lo ha dimostrato in più di un’occasione sui social ‘trollando’ il Manchester United. L’ultima volta? Proprio dopo il derby.

UNA VOLTA E PER SEMPRE – Chiaramente, prima, durante e soprattutto dopo i derby, gli sfottò sono obbligatori ma son in genere prevedibili da chi tifa o fa parte di una squadra e sono magari meno attesi da parte di un ex. Il punto è che SuperMario è rimasto parecchio legato al City e ha deciso di omaggiare la squadra vincitrice del derby commentando un post su Instagram pubblicato dall’account social del club così: “Una volta stato un blu, sarò sempre un blu”. Fino a qui, non ci sono sfottò ma non è finita.

LOL – Balo prosegue, in pieno stile internauta: “Man Utd, LOL ancora e ancora”. Il buon Mario non ha avuto un minimo di pietà per il suo ex allenatore Josè Mourinho che è uscito dall’Ethiad Stadium duramente sconfitto. Anthony Martial, su rigore, aveva illuso i Red Devils che la partita potesse riaprirsi ma ai gol di Silva e Agüero si è aggiunto quello di Gündogan e gli ospiti sono tornati ad abbassare la testa. Mou sembrava essersi rimesso in salute ma riprendersi da questa botta, e anche dallo sfottò di Balo, non sarà semplice.

5075DB01-72CF-4A0D-97BE-6DAFE5B2FBE6

POETA – Non solo Balotelli: anche il jolly del City, Kyle Walker si è divertito a prendere in giro i cugini su Twitter improvvisandosi poeta: “I nostri avversari erano rossi, abbiamo sentito i tifosi ospiti fare ‘buu’, siamo 12 punti avanti e come le violette, Manchester è blu”. Cos’altro possono chiedere i tifosi del City a un panorama mediatico post-derby? Nel frattempo, Pep Guardiola gongola. E dategli torto!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy