Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Superlega, parla Tebas: “Il progetto perfetto per rovinarsi, Perez non capisce come funzionerebbe. E dietro non c’è Agnelli…”

(Photo by Gualter Fatia/Getty Images)

Sono bastate poche parole di Florentino Perez per far tornare sotto i riflettori il progetto Superlega. Ma sul presidente del Real arriva...in tackle scivolato Javier Tebas, numero uno della Liga, che ha spiegato come si parli di un progetto...

Redazione Il Posticipo

Sono bastate poche parole di Florentino Perez sulla necessità di una nuova formula per il calcio per far tornare sotto i riflettori il progetto Superlega. Ma sul presidente del Real arriva...in tackle scivolato Javier Tebas, numero uno della Liga. Parlando a Goal, il presidente del campionato spagnolo ha spiegato come quello di un campionato del genere sia il progetto perfetto...per rovinare tutto quello che di buono si è creato finora!

AGNELLI - "È un progetto non ufficiale, non ho visto nessuno parlarne ufficialmente se non Bartomeu per 10 secondi. E comunque, ho chiesto ad altri all'interno del Barça e mi hanno detto che non ne sapevano nulla. Se davvero ci fossero 10 o 12 club interessati in Europa sarebbe un progetto più pubblico. Ma a me non interessa che diventi ufficiale, perchè è un progetto impossibile. Chiunque ne parli come qualcosa che si può fare non conosce il business del calcio, Non ci sono finanziatori a cui comunque dico che finanzierebbero una guerra contro i campionati nazionali, contro la UEFA e contro la FIFA. Ecco perchè dico che sono chiacchiere da bar" . Riguardo la possibilità che dietro tutto questo ci sia l'ECA, di cui è presidente Andrea Agnelli, Tebas smentisce... "Non posso rivelare quello di cui parliamo, ma posso garantire che non c'è lui dietro la Superlega. Agnelli voleva una riforma delle competizioni UEFA ma molti club non erano d'accordo e quel progetto è morto".

 (Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

SPAGNA - In Spagna, comunque, Tebas suggerisce di farsi qualche conto. "Il Barcellona sa che è un progetto impossible, Bartomeu ne ha parlato solo per distogliere l'attenzione dal suo peggior giorno come presidente del club. E Florentino Perez, che dicono che sia dietro a tutta la questione, capisco che apprezzi l'idea. È un grande gestore al Real, ma non sa come funzionerebbe una competizione come la Superlega, non capisce quello che questo creerebbe, incluso avere effetti sul suo club: la gente si stancherebbe di vedere un Real che non vince la Superlega. Mi piacerebbe proprio vedere le squadre spagnole che a febbraio giocano contro il Manchester United stando a 10 punti dalla cima della classifica. E questo succederebbe spesso, perchè vince solo una squadra. E ho come l'impressione che la gente non lo apprezzerebbe quanto invece ama la Champions. È un progetto perfetto per rovinarsi. La maggior parte dei club spagnoli, Atletico Madrid incluso, è contraria. E anche il Real e il Barcellona, se facessero una analisi accurata, dovrebbero esserlo". Eppure l'impressione è che se ne discuterà ancora a lungo...