Supercoppa europea, Lampard: “Vogliamo vincere disperatamente”

Supercoppa europea, Lampard: “Vogliamo vincere disperatamente”

Il manager dei Blues ha cominciato la stagione nel peggiore dei modi: il 4-0 incassato all’Old Trafford brucia sulla pelle dei Blues che sfidano il Liverpool nella Supercoppa europea. Lampard parla di “bisogno disperato di vincere” alla seconda partita ufficiale

di Redazione Il Posticipo

Il Chelsea ha iniziato la stagione col piede sbagliato. I Blues sono stati sconfitti nettamente dal Manchester United all’Old Trafford: un k.o. duro che ha macchiato l’esordio di Frank Lampard, tornato nel club in cui è cresciuto come calciatore e come uomo dopo l’esperienza dello scorso anno al Derby County.

BISOGNO DISPERATO – Il tecnico sogna il riscatto in Supercoppa, nella stessa competizione che lo ha visto finalista per due volte sempre sconfitto coi Blues nel 2012 e nel 2013. L’ex centrocampista ha subito la prima grande occasione di vincere un trofeo dopo l’Europa League alzata dai suoi uomini nel cielo di Baku lo scorso maggio quando in panchina c’era ancora Maurizio Sarri. Lampard sogna il riscatto a Istanbul come dichiarato al sito ufficiale della Uefa: “Dobbiamo essere pronti. È una coppa che il club vuole conquistare disperatamente. Non l’ho mai vinta, e molti giocatori della squadra non l’hanno mai fatto. Dobbiamo dare tutto”. Ma basterà contro il Liverpool?

MANI AVANTI – Il manager in questa ottica, mette le mani avanti: “Le finali si possono perdere, sono sempre molto difficili da giocare. Preparazione e fame sono ciò che serve per vincere una partita del genere”. Lampard invita i suoi a riflettere:  “Ogni calciatore deve essere consapevole dell’importanza della partita per questo club. Dobbiamo dare tutto. Sarà dura, ma non possiamo permetterci di uscire dal campo pensando di non aver dato tutto oppure di non esserci arrivati abbastanza pronti”. Sotto sotto Lampard sa benissimo che battere Klopp sarà molto complicato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy