Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Supercoppa di Spagna, Perez incorona Modric: “Meriterebbe un altro Pallone d’Oro”

Supercoppa di Spagna, Perez incorona Modric: “Meriterebbe un altro Pallone d’Oro” - immagine 1

Senza aver vinto campionato o coppa, i blancos hanno partecipato e portato a casa una competizione che regala ad Ancelotti il primo trofeo e a Modric una nomination.

Redazione Il Posticipo

Il Real Madrid vince con l'Athletic Bilbao e solleva al cielo la Supercoppa di Spagna, retaggio di una stagione in cui... non ha vinto nulla. Senza aver vinto campionato o coppa, i blancos hanno partecipato e portato a casa una competizione che regala ad Ancelotti il primo trofeo e a Modric una candidatura da Pallone d'Oro, firmata da Florentino Perez. Le parole del presidente sono riprese dai microfoni di Movistar.

GIOIA - Il Real torna alle sue abitudini. La Casa Blanca ha un nuovo pezzo d'argenteria da aggiungere alla formidabile collezione. "Vincere significa sempre molto. Abbiamo operato alcuni  cambiamenti e stiamo entrando in una nuova era con un allenatore che ci conosce molto bene e una difesa che totalmente nuova che però ha dato ottimi risultati. E non abbiamo dimenticato quale sia la strada per la vittoria. Un concetto che ci hanno inculcato sin da piccoli. Sono un membro del Real Madrid da 60 anni. E sin da subito ci hanno insegnato quanto fosse importante vincere".

PALLONE D'ORO - Finale comunque tiratissima. E decisa dalla qualità dei protagonisti in blancos. "Classica finale tra due squadre che vogliono vincere. Complimenti all'Athletic perché ha giocato una buona partita. Non ho alcuna intenzione di parlare dell'arbitraggio, non lo faccio mai.  Preferisco sottolineare la qualità dei nostri giocatori. Marcelo è un grandissimo giocatore, una leggenda del Real è qui da quando aveva 18 anni e sono felice sia stato applaudito. Non voglio vantarmi, ma in ogni ruolo il Real Madrid ha un calciatore che può essere fra i migliori interpreti al mondo. Credo che Modrid sia a un livello così alto da meritare di vincere ancora il Pallone d'Oro".

GRANDEZZA - La grandezza del club è certificata anche dall'atmosfera sugli spalti. In campo neutro, il Madrid gioca sempre in casa. "Il nostro club è universalmente riconosciuto. In qualsiasi nazione troveremo tifosi o ammiratori del Real Madrid, è un sentimento che è presente praticamente ovunque. Colgo l'occasione per congratularmi con l'organizzazione e con la Federazione. Venire a giocare qui è stata una grande idea anche a livello di immagine. Siamo stati trattati benissimo e questo torneo ha permesso al calcio spagnolo di avere ancora più visibilità a livello internazionale".