calcio

Superclasico, troppe richieste private e il presidente del River cambia foto su Whatsapp: “Non ho biglietti!”

Si avvicina sempre di più il Superclasico e la situazione a Buenos Aires si fa incandescente. La richiesta di biglietti è talmente alta che i prezzi su internet sono arrivati a prezzi esorbitanti. E il presidente del River è...stufo di ricevere...

Redazione Il Posticipo

Si avvicina sempre di più il Superclasico e la situazione a Buenos Aires si fa incandescente. La richiesta di biglietti è talmente alta che i prezzi su internet sono arrivati a prezzi esorbitanti e, come riporta il Clarin, c'è addirittura l'impegno del presidente Macri per tentare di far sì che le due partite possano andare in TV in chiaro, per evitare assembramenti e scontri tra tifosi per le strade della capitale. Ma l'emittente che detiene i diritti ha già fatto sapere che non se ne parla e quindi la caccia al prezioso tagliando continua incessante. E, naturalmente, raggiunge le più alte sfere di entrambi i club.

NIENTE BIGLIETTI - Del resto, chiedere non costa nulla. E questo è ciò che avranno pensato tutti quelli che, per un motivo o per l'altro, hanno in rubrica il numero di telefono di Rodolfo D'Onofrio, presidente del River Plate. Come segnala il Clarin, il massimo dirigente dei Millonarios ha appena cambiato la sua immagine profilo su Whatsapp. C'è, come è abbastanza ovvio, la formazione del River pronta a scendere in campo, ma sotto viene aggiunta una comunicazione di servizio: "no tengo entradas". Insomma, inutile chiedere, come avranno certamente fatto in molti, perchè persino la massima autorità di una delle due squadre in questione non ha biglietti da elargire.

PROBLEMI - Nè per la Bombonera nè tantomeno per il Monumental, tanto più che i biglietti per la partita di ritorno devono ancora essere messi in vendita. Si comincia martedì 13 e si continuerà ad oltranza, anche se l'impressione è che la vendita durerà molto poco, qualsiasi dovesse essere il risultato della partita di andata. A proposito del ritorno, c'è anche una piccola questione che riguarda il cerimoniale della premiazione. Se dovesse vincere il Boca, c'è la concreta possibilità che per motivi di ordine pubblico diventi complicato che la Copa Libertadores, che secondo protocollo dovrebbe essere consegnata dal presidente della FIFA Gianni Infantino al centro del campo, venga effettivamente sollevata nel bel mezzo del Monumental. Un'altra piccola e assurda storia che rende perfettamente chiaro quanto speciale sia questa doppia finale!

Potresti esserti perso