Superclasico, controlli a tappeto: persino l’armamentario del River Plate…

Superclasico, controlli a tappeto: persino l’armamentario del River Plate…

Quanto accaduto lo scorso anno ha profondamente segnato Buenos Aires e la polizia evidentemente non vuole correre alcun rischio: controllato persino l’armamentario del River Plate…

di Redazione Il Posticipo

Controlli a tappeto. Bombonera blindatissima e vie della città e del quartiere della Boca sotto stretto controllo. Il ricordo di quanto accaduto lo scorso anno nel ritorno della Finale della Libertadores (anche se in quel caso si giocava, anzi non, si è poi giocato al Monumental) è ancora fresco nella memoria delle Forze dell’Ordine della capitale argentina che questa volta non lasciano niente di intentato.

PERQUISITI –  Niente è lasciato al caso. E così, come riporta il quotidiano Olè, neanche i sacchi con l’armamentario del River Plate entra nella pancia dello stadio se non prima di un’accurata analisi. Resta da capire cosa cercassero gli addetti alla sicurezza, ma la sensazione è di una operazione di bonifica considerata anche le unità cinofile. Nessuno  vuole correre rischi. E cosi gli addetti ai lavori dei Millonarios, giunti ovviamente con larghissimo anticipo, sono stati fermati e invitati a lasciare tutte le sacche a terra e lontane fra loro per permettere il completamento dell’operazione. Le immagini, del resto, lasciano poco spazio alle interpretazioni.

SCORTA – Anche l’arrivo del River, ovviamente, sarà monitorato con la massima attenzione. Del resto lo scorso anno i gravi disordini, che hanno poi portato alla sospensione del match e al trasferimento della finale di ritorno a Madrid, sono scoppiati proprio durante il percorso del passaggio del torpedone che portava il Boca al Monumental. In questo caso il tratto  che prevede l’arrivo alla Bombonera, prevede diverse opzioni.  La distanza che separa il Monumental dalla Bombonera è di poco più di quindici chilometri. Un tragitto caldissimo, anche perché la polizia teme che i tifosi del Boca possano vendicarsi di quanto accaduto lo scorso anno. Ovvero, che si possa ripetere, a maglie invertite, una sorta di attacco alla diligenza.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy