Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Süle contro i suoi critici: “Mi piacciono gli hamburger e bevo birra, quindi? Forse gli altri non lo fanno?”

Süle contro i suoi critici: “Mi piacciono gli hamburger e bevo birra, quindi? Forse gli altri non lo fanno?” - immagine 1
Süle nel corso degli anni ha ricevuto parecchie critiche. Una delle cose che gli veniva rinfacciata più spesso era uno stile di vita...non proprio da Bayern, che ha portato al suo addio a Säbener Straße. Ma ora il difensore contrattacca...

Redazione Il Posticipo

Al Bayern Monaco c'è sempre spazio per qualche nuovo trofeo, ma mai troppo per i sentimenti. Nel corso degli ultimi anni, molti campioni che hanno fatto la storia del club, una volta che non erano più al loro livello, sono stati gentilmente (più o meno) accompagnati alla porta. E anche chi ha fatto parte di squadre che hanno conquistato il Triplete non è al riparo da critiche, come dimostra la situazione di Niklas Süle e che ha portato alla scelta da parte del difensore di non rinnovare il suo contratto, lasciando così il Bayern a parametro zero al termine della stagione. Per lui c'è stata l'offerta del Borussia Dortmund, che quindi per una volta...ha strappato qualcuno ai rivali.

Süle considerato pigro

E adesso parla Süle, che nel corso degli anni ha ricevuto parecchie critiche. Una delle cose che gli veniva rinfacciata più spesso era uno stile di vita...non proprio da Bayern. E proprio da quello parte il difensore in un'intervista alla rivista ufficiale del Borussia. "Se fossi davvero pigro non sarei mai arrivato in finale di Champions League dopo il gravissimo infortunio che ho avuto". E ogni riferimento alla rottura del legamento crociato che ha subito all'inizio della stagione del Triplete non è per nulla casuale. Certo, il suo recupero è stato aiutato dal Covid-19 e dallo stop di tre mesi al calcio in giro per il mondo, ma a passare per scansafatiche Süle non ci sta. Così come non ci sta a essere criticato...per quello che mangia.

Hamburger e birra

"Sembra che la gente che ne parla non abbia mai visto al mondo nessun altro che non sia Niklas Süle, uno che ammette in tutta onestà che gli piacciono gli hamburger e che si beve qualche birra. È così, quindi? Pensate che gli altri calciatori non lo facciano? Semplicemente, non ne parlano". Un problema, quello del peso, che si era però presentato più volte negli anni precedenti. Il giocatore ha sempre avuto qualche problema a mantenere la forma fisica. Quanto è bastato per irritare la dirigenza, in particolare Uli Hoeness, che non gliele ha mai mandate troppo a dire. Il difensore in campo ha quasi sempre dato prova di affidabilità, ma la professionalità è tutto, soprattutto in Baviera. Dunque, auf wiedersehen. E magari a Dortmund qualche panino in più non sarà un problema.