calcio

Suarez, messaggi di addio? “Tutti vorrebbero essere allenati da Klopp. E il Liverpool…”

Dietro la scelta dei blagurana di non acquistare una punta di peso a gennaio, potrebbe esserci la consapevolezza che forse bisognerà farlo nelle prossime sessioni di mercato e che bisogna studiare bene la situazione. Tutta "colpa" delle...

Redazione Il Posticipo

A Barcellona è arrivato il "9" di riserva. Già, perchè il centravanti del Barça non si tocca ed è Luis Suarez. Che ha talmente tanta fiducia da parte dell'ambiente che spesso e volentieri cannibalizza i compagni di reparto, anche quelli che arrivano per farlo rifiatare. È successo così ad Alcacer, costretto a emigrare in Germania, a Munir, che ha salutato per andare a Siviglia, e probabilmente sarà lo stesso per Boateng. Ma dietro la scelta dei blagurana di non acquistare una punta di peso a gennaio, potrebbe esserci la consapevolezza che forse bisognerà farlo nelle prossime sessioni di mercato e che bisogna studiare bene la situazione.

LIVERPOOL -Tutta colpa delle dichiarazioni di Suarez al magazine tedesco 11FREUNDE. L'uruguaiano ha infatti fatto capire come il suo rapporto con il Liverpool, il club che lo ha lanciato nel grandissimo calcio, sia ancora molto forte. "Chiunque abbia giocato con il Liverpool rimane legato al club per tutta la vita. La squadra quest'anno gioca un ottimo calcio e sono molto interessato a capire cosa riusciranno a combinare in questa stagione. Credo che dobbiamo ancora vedere molto altro da parte loro". Un endorsement, neanche troppo velato, per la sua ex squadra nella lotta alla Premier League. Di Champions, meglio non parlarne, perchè c'è il rischio di incrociarsi.

KLOPP - Ma non si può, visto che la rivista è tedesca, non parlare di Jürgen Klopp. Il tecnico dei Reds è uno dei più apprezzati al mondo. Di certo anche a Suarez farebbe piacere essere allenato da lui... "Ora come ora lavoriamo in due club diversi, quindi al momento non è una questione attuale per me. Ma certamente, ogni calciatore vorrebbe essere allenato da Klopp...". Parole che hanno scatenato i tifosi dei Reds, che sognano un ritorno in grande stile del pistolero. E che forse hanno allertato anche il Barça, che in ogni caso dovrà pensare a un sostituto a lungo termine di Suarez. La carta di identità sta per segnare 32 primavere e, soprattutto in Europa, il rendimento in calo. Sarà l'ora di separarsi e per l'uruguaiano di tornare e provare a vincere ad Anfield?