Suarez e quel no sospetto all’Inter…Miami: il Pistolero avrebbe guadagnato più di Higuain, ma preferisce aspettare…

La franchigia di David Beckham aveva offerto a Suarez un accordo quadriennale da 8 milioni di euro netti all’anno, più di quanto percepirà il Pipita, per andare a giocare in MLS. Ma il Pistolero ha detto di no: ha ancora voglia di mettersi in gioco in un torneo con un grado di competitività importante e attende sviluppi…

di Redazione Il Posticipo

Sospeso in un limbo di mercato, tra Barcellona, Juventus, la MLS e chissà chi altro. Luis Suarez è diventato uno dei pezzi forti della sessione estiva dopo che il Barcellona gli ha detto abbastanza chiaramente che i suoi servigi e i suoi gol non sono più richiesti al Camp Nou. E il Pistolero, pur controvoglia, si è dato da fare, cercando una squadra che volesse inserirlo in rosa. L’accordo con la Juventus sembrava cosa fatta, se non fosse per un particolare non da poco: il passaporto comunitario, l’unico modo in cui i bianconeri, che hanno già tesserato Arthur e McKennie come extracomunitari, avrebbero potuto acquistarlo.

INTER…MIAMI – L’esame di italiano è stato superato, ma le tempistiche per il documento sono incerte e questo strano mercato finisce il cinque ottobre. Dunque la Juventus si è cautelata e ha di nuovo virato su Dzeko, lasciando Suarez in bilico. Ma è evidente che il Pistolero abbia ambizioni importanti, come dimostra l’offerta rifiutata…dell’Inter. No, non quella nerazzurra, che pure si vocifera che potrebbe fare un pensierino sull’attaccante del Barcellona, ma quella di Miami, che ha appena accolto l’ex Juventus Gonzalo Higuain, rendendolo il calciatore più pagato della storia della MLS. Una distinzione che poteva invece spettare all’uruguaiano. Che però ha detto di no.

TELENOVELAESPN rivela infatti che la franchigia di David Beckham aveva offerto a Suarez un accordo quadriennale da 8 milioni di euro netti all’anno, più di quanto percepirà il Pipita, per andarsene a giocare nel campionato nordamericano. Ma, nonostante un desiderio mai smentito di tentare l’avventura in MLS, evidentemente il Pistolero ha ancora voglia di mettersi in gioco in un torneo con un grado di competitività importante. E dunque è arrivato il rifiuto, sempre in attesa di capire come finirà questa telenovela legata al passaporto italiano. Il fatto che però ci sia stato un netto “no” a un contratto faraonico, può indicare qualcosa di ben preciso: o Suarez è abbastanza sicuro che alla fine andrà alla Juventus, oppure c’è qualcun altro che lavora per portarlo in un top team. E improvvisamente le voci che parlano di Inter (quella…vera) hanno molto più senso…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy