Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Sturridge finisce in tribunale perché… non ha pagato la ricompensa a chi ha ritrovato il suo cane

GETAFE, SPAIN - SEPTEMBER 19: Daniel Sturridge of Trabzonspor in action during the UEFA Europa League group C match between Getafe CF and Trabzonspor at Coliseum Alfonso Perez on September 19, 2019 in Getafe, Spain. (Photo by Quality Sport Images/Getty Images)

Nel 2019 Sturridge ha promesso 26 mila sterline a chiunque avesse ritrovato il suo cane. Ora, il calciatore svincolato viene portato in tribunale... per non aver pagato la ricompensa.

Redazione Il Posticipo

Torna, si direbbe in televisione "a grande richiesta" la saga del cane di Daniel Sturridge. L'ex attaccante del Liverpool ha passato l'ultima stagione da svincolato dopo averne giocata (e neanche troppo) una in Turchia con il Trabzonspor. Ma le ultime occasioni in cui la stampa internazionale si è occupata di lui non riguardano il campo da gioco. Nel 2019, il suo cane era stato rubato dalla sua casa di Los Angeles durante una rapina. Il classe '89 ha promesso una ricompensa di 26 mila sterline a chiunque avesse ritrovato il suo fidato amico a quatto zampe. Quasi due anni dopo, la vicenda finisce in tribunale. Sembra, infatti, che l'ex reds non abbia corrisposto la congrua ricompensa.

RICOMPENSA - Il piccolo Lucci, un volpino di Pomerania, è tornato sano e salvo tra le amorevoli braccia del suo Daniel Sturridge ma, stando a quanto riporta il Daily Star, l'uomo che ha ritrovato e consegnato il cane al giocatore avrebbe deciso di portarlo in tribunale. Sturridge, infatti, non avrebbe ancora pagato la ricompensa promessa sui social network quando ha reso pubblico quanto accaduto alla sua casa di Los Angeles. Nonostante le forze dell'odine avessero già cominciato l'indagine, rilevato le impronte digitali dei rapinatori, il giocatore ha inviato le immagini della telecamera di sicurezza in TV e chiesto aiuto alla propria fanbase per ritrovare il suo cane.

BAU - Foster Washinton è l'uomo che ha ritrovato il cagnolino e sempre tramite i social media ha rintracciato il calciatore per riconsegnarlo. Gioia, commozione, riunione e presumibilmente molti croccantini. Ma di ricompense... neanche l'ombra. Ora, però, secondo TMZ Sports il signor Washington citerà in giudizio il calciatore perché dopo  tutto questo tempo (ritrovamento nel luglio 2019) non ha ancora ricevuto la ricompensa promessa da Sturridge. Quindi ora, Foster Washington, Daniel Sturridge e anche il piccolo Lucci, si potrebbero rincontrare in tribunale. Resta da capire come farà a testimoniare il piccolo Lucci evidentemente impossibilitato a dire la sua...