Stroppa: “Non raccogliamo quanto meritiamo, serve cattiveria”

Crotone, ancora una sconfitta. E sono cinque, in sei partite di campionato.

di Redazione Il Posticipo

Crotone, ancora una sconfitta. E sono cinque, in sei partite di campionato. I calabresi restano in partita sino al termine e raccolgono, come consuetudine, i complimenti. Servono però anche i punti. Stroppa analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

PUNTI – Ancora una buona prova, quella del Crotone, ma la partita si chiude solo con una pacca sulle spalle. “Abbiamo tenuto botta a una squadra straordinaria. La situazione inizia in parte a pesare, ma la squadra ha reagito bene. L’occasione per pareggiare la sfida l’abbiamo anche avuta ma non siamo stati in grado di concretizzarla. Serve maggiore attenzione e una cattiveria diversa.  Non raccogliamo quanto meritiamo sul campo, ci sono diversi aspetti da migliorare ma anche la volontà di farlo. Ho grandissima fiducia nei miei giocatori”.

PROSPETTIVE – Un punto solo, per quanto prestigioso, in casa contro la Juventus, inizia a essere un bottino piuttosto magro. La società ha comunque blindato il tecnico. “Sono molto sereno, lavoriamo in sintonia con lo staff e la squadra, poi è normale che sia il club a decidere. Al di là degli errori individuali in costruzione, ho contato almeno dieci gol a squadra schierata. Sul gol di Muriel siamo in pieno controllo di palla. Ho sempre chiesto alla squadra una grande attenzione. A questi livelli concedere mezzo metro non è concesso. Paghiamo troppe disattenzioni”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy