Stroppa: “Meritavamo di fare punti”

Il Crotone se la gioca a viso aperto ma esce sconfitto.

di Redazione Il Posticipo

Il Crotone gioca bene e a viso aperto ma non basta.  I ragazzi di Stroppa compiono un passo indietro dopo il pari con la Juventus. La squadra ha mostrato comunque identità e personalità. Il tecnico analizza in conferenza stampa.

A TESTA ALTA – La squadra esce a testa alta dalla sfida. Una partita evidentemente condizionata dal rosso a Cigarini. E c’è il rimpianto di avere sprecato il vantaggio iniziale.  Giocare in 10 contro 11 non è stato facile. La squadra  ha reagito bene, posso forse dire che l’arbitro sia stato un po’ frettoloso. In inferiorità, stranamente, abbiamo migliorato la qualità del palleggio e avuto diverse occasioni per agguantare un risultato che fin lì potevamo assolutamente meritare. Non è possibile fare una partita simile e non portare a casa punti”.

SALVEZZA  – Il Crotone ha una chiara identità, ma per salvarsi forse si espone a troppi rischi: “In settimana analizzeremo i problemi, ora a caldo posso dire che mi è sembrato di aver visto i ragazzi troppo intimoriti in alcune situazioni, con poco coraggio. Peccato aver preso il terzo gol praticamente a tempo scaduto nel primo tempo, ma è stata una buona prova. Dobbiamo sempre crederci. Alcuni episodi si potevano gestire diversamente ma abbiamo le capacità di farlo. Ma al di là di errori tecnici e tattici c’è un aspetto caratteriale che sicuramente va migliorata”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy