Stroppa: “Ci teniamo la prestazione in undici contro undici, ma ci serve qualcosa in più”

Troppo facile per il Napoli.

di Redazione Il Posticipo

Tutto troppo facile per il Napoli che passeggia a Crotone. La squadra di Stroppa aveva retto il campo sino all’espulsione. L’inferiorità numerica e la qualità degli avversari ha fatto il resto. Ennesima sconfitta per i calabresi. Il tecnico analizza la sfida ai microfoni di Sky Sport.

POCO – Il Crotone ci ha messo fisicità e idee di gioco ma non ha mai realmente impensierito gli avversari neanche quando è stato in parità numerica. “La mia considerazione si ferma sino a quando siamo rimasti in parità numerica, poi gli eventi negativi hanno portato scoramento in campo. Difficile commentare cosa sia successo dopo l’espulsione. Sino allora la squadra, al netto del gioco è sempre stata in partita e lavorato bene con determinazione. Chiaramente poi arriva la giocata di qualità e in quel caso puoi solo complimentarti. Rimane un po’ di amaro in bocca anche per le occasioni non capitalizzate”.

CAMPIONATO – Dopo una sconfitta così netta si può trovare comunque un lato positivo. Le sfide con le big, per un po’, sono finite. Dunque, per certi versi, il campionato del Crotone inizia dalla prossima settimana. “Sapevamo le difficoltà che potevamo incontrare affrontando le prime del campionato. Ci aspettano delle partite alla portata, ma questo non significa che possa iniziare un nuovo campionato. Ci teniamo le prestazioni ma sappiamo che ci serve qualcosa in più. Non parlo di mercato, mi aspetto prima di fare punti altrimenti rischiamo di perdere motivazione. Una vittoria potrebbe darci qualcosa in più”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy