Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Stoichkov: “Lewandowski meritava il Pallone d’Oro, gli hanno fatto un dispetto”

SOFIA, BULGARIA - MAY 19:  Hristo Stoichkov, head coach of PFC Litex Lovech looks on during the Bulgarian A PFG League match between PFC CSKA Sofia and PFC Litex Lovech held on May 19, 2012 at the Bulgarian Army Stadium in Sofia, Bulgaria. (Photo by Nikolay Doychinov/EuroFootball/Getty Images)

L’ex Pallone d’Oro Hristo Stoichkov ha parlato a margine di un ritrov0 di calciatori del Parma del passato. Il bulgaro ha rilasciato alcune dichiarazioni a tuttomercatoweb abbracciando, senza peli sulla lingua, diversi temi fra passato...

Redazione Il Posticipo

L’ex Pallone d’Oro Hristo Stoichkov ha parlato a margine di un ritrov0 di calciatori del Parma del passato. Il bulgaro ha rilasciato alcune dichiarazioni a tuttomercatoweb abbracciando, senza peli sulla lingua, diversi temi fra passato presente e immediato futuro.

PARMA - Esperienza non indimenticabile a Parma. Quella squadra però era fantastica. "Sono stato in Emilia solo per un anno, ma conservo un ricordo speciale sia della squadra che dell'ambiente. Quella squadra era davvero forte, ma è incappata nella classica annata no. Nonostante risultati non esaltanti, si sono fatti largo dei giovani che poi hanno scritto la storia del calcio italiano come Buffon e Pippo Inzaghi. Sono molto contento per loro".

ATTACCANTI - Parlando con Stoichkov non ci si può esimere dal catalogare gli attaccanti. Mai come in questi ultimi anni si stanno affacciando tanti potenziali campioni. "Vedo diversi calciatori forti, dopo 10 anni caratterizzati dal duopolio fra Cristiano Ronaldo e Messi. La nuova generazione si sta facendo largo a suon di gol anche se credo sia molto difficile arrivare ai livelli del portoghese e dell'argentino. Mi piacciono molto Haaland, Mbappé e Chiesa. Hanno un rendimento altissimo, ma non basta. Devono restare a questi livelli per diversi anni. E non sarà facile. Haaland ha segnato  tantissimo, Kylian è diventato Campione del Mondo a 19 anni. Hanno grandi prospettive ma non so se resisteranno dieci anni".

 13 Jun 1996: Portrait of Hristo Stoichkov of Bulgaria during the Euro ''96 match against Romania at St James'' Park in Newcastle, England. Bulgaria won the match 1-0. Mandatory Credit: Simon Bruty/Allsport

13 Jun 1996: Portrait of Hristo Stoichkov of Bulgaria during the Euro ''96 match against Romania at St James'' Park in Newcastle, England. Bulgaria won the match 1-0. Mandatory Credit: Simon Bruty/Allsport

PALLONE D'ORO - Inevitabile parlare anche del Pallone d'Oro argomento su cui Stoichkov non fa mai zero a zero. "Mi spiace molto che non sia stato assegnato a Lewandowski. Credo sia stato un vero dispetto. Aveva vinto Champions e Bundesliga da protagonista con il Bayern. Capisco che ci fosse di mezzo la pandemia ma si è giocato una stagione intera. Non mi piace come è stato trattato. Jorginho ha qualità e titoli per vincerlo ma non dipende da me. Io premierei sempre e comunque un calciatore che ha dimostrato continuità di rendimento negli ultimi quattro o cinque anni. Se si ripetesse anche nella prossima stagione. Se l'Italia porterà a casa anche il Mondiale e la Nations allora glielo darei".