Sticchi Damiani: “Con la Juve è proibitiva ma proviamoci. Vietato parlare di mercato, si pensa solo alla salvezza”

Il presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani in vista della sfida contro la Juventus ha parlato affrontando diversi temi.

di Redazione Il Posticipo

Il presidente del Lecce Saverio Sticchi Damiani in vista della sfida contro la Juventus ha parlato a Radio Bianconera affrontando diversi temi.

PROIBITIVA – Sfida dal pronostico a senso unico, quella dello Stadium. “In questo finale di campionato  dobbiamo cercare di ricavare il massimo da qualunque partita. Anche da una sfida come quella di oggi che è  proibitiva. Ma se ci sono i presupposti dobbiamo fare punti per la salvezza. Il Covid-19 ci ha fermato in un momento in cui la squadra stava molto bene. E purtroppo il lockdown è coinciso con alcuni infortuni. Sono comunque soddisfatto. Per una società che fa il salto dalla C alla A non è facile. Invece il Lecce ha giocato anche un bel calcio, centrando anche risultati prestigiosi ed è in piena corsa per la salvezza”.

PROSPETTIVE – La pandemia ha intaccato non solo la forma fisica ma anche i conti di diverse società. “La gestione finanziaria è cambiata. Il botteghino per noi pesa tanto. Abbiamo una media di 30mila spettatori allo stadio. E anche le TV non hanno ancora saldato l’ultima rata. È una situazione che rischia di dare un colpo mortale alle società. Non sono preoccupato perché su di non non pesa alcuna forma di indebitamento. Sicuramente servono grandi sacrifici per affrontare questa emergenza, ma abbiamo anche la serenità di non avere passivi”. E poi si può monetizzare con il mercato: “Qualche timido sondaggio c’è stato, ma i nostri giocatori sono tutti coinvolti nella salvezza e il tema mercato è completamente bandito. In questo momento bisogna salvarsi”. A proposito di gestione, Sticchi Damiani ritiene la Juventus un esempio: “Sono eccellenti. Agnelli usa toni sempre pacati e legati al ragionare in un’ottica di sistema. Su questo siamo in sintonia, anche io ho sempre cercato di ragionare senza pensare solo a me stesso”.

.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy