Stephan El Shaarawy e gli altri “cittadini onorari” della Serie A

Stephan El Shaarawy, dopo un anno e mezzo a Shangai, non resiste e torna nella sua Roma, squadra e città di cui si è più volte detto innamorato.

di Redazione Il Posticipo

IL FARAONE DI ROMA

FLORENCE, ITALY – OCTOBER 07: Stephan El Shaarawy of Italy celebrates after scoring a goal during the international friendly match between Italy and Moldova at Artemio Franchi on October 7, 2020 in Florence, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

È stato un percorso lungo e tortuoso. L’addio del 2019 aveva intristito molti ma dopo un anno e mezzo, Stephan El Shaarawy sente nostalgia di casa. Non di Savona, città dov’è nato, ma di Roma sulla dove probabilmente ha espresso il proprio apice da calciatore maturo. Sarà che a Roma c’è anche una Piramide ma dopo i 7 re di Roma e l’ottavo (diatriba tra Totti e Falcao), Roma riabbraccia il suo Faraone. Lui si dice felicissimo di essere tornato nella Capitale. E non è l’unico “forestiero” innamoratosi di una città.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy