calcio

“Stelle” e sergenti di ferro: a volte sono scintille…

Redazione Il Posticipo

 (Photo by Claudio Villa/Getty Images)

Dio perdona, Ventura no. L'allora CT della Nazionale, nella sfida contro la Spagna, richiama in panchina Graziano Pellè. Il centravanti non gradisce il cambio e non ricambia il saluto dell'allenatore. Un gesto sotto gli occhi di tutti. Una mancanza di rispetto che non passerà inosservata. Da quel momento in poi Pellè, già inviso all'opinione pubblica dopo il "cucchiaio" promesso e Neuer e la ciabattata a lato nei rigori contro la Germania, chiude definitivamente il suo rapporto con la nazionale.

Potresti esserti perso