Stay hungry, stay foolish: Jürgen Klopp, fame e follia, talento e cervello

Stay hungry, stay foolish: Jürgen Klopp, fame e follia, talento e cervello

Calcio, filosofia, ironia e voglia di vincere: Klopp è uno degli allenatori più apprezzati degli ultimi anni, ma anche un fenomeno da studiare e capire. Folle e affamato. Il tedesco riparte da dove aveva finito: sfidando una inglese per una Coppa…

di Redazione Il Posticipo

NORMAL ONE

klopp-mourinho-2018_133c38t8gggs21fv2anuevgou1

Vittorie e bel gioco iniziano a impressionare il grande pubblico europeo. E così Klopp diviene, come è inevitabile, una misura di paragone con i grandi tecnici europei. Un ruolo in cui non si trova esattamente a suo agio. Il primo accostamento è con lo “Special One”, Mourinho. E la risposta è da…Klopp. Lui è assolutamente normale, nato e cresciuto nella Foresta Nera. Si autodefinisce “Normal One”: del resto, si parla di un personaggio che, ai tempi del Dortmund lasciava lo stadio a piedi in modo da confrontarsi anche con i tifosi sulla prestazione della squadra. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy