Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Stangata dell’Ajax a chi rivende biglietti per lucro: multa, abbonamento bloccato e niente stadio per 18 mesi!

AMSTERDAM, NETHERLANDS - AUGUST 25:  Ky-Mani Marley son of Bob looks on during the Eredivisie match between Ajax and Emmen at Johan Cruyff Arena on August 25, 2018 in Amsterdam, Netherlands.  (Photo by Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)

Il calendario regala ai Lancieri due match casalinghi importantissimi contro Borussia Dortmund e PSV. E visto che i prezzi dei biglietti sui siti di secondary ticketing sono schizzati alle stelle, il club olandese ha deciso di prendere provvedimenti.

Redazione Il Posticipo

In teoria, una squadra si tifa nella buona e nella cattiva sorte. E quando sottoscrive un abbonamento annuale, ci si aspetta che il supporter lo faccia anche e soprattutto per le partite di cartello, quelle per cui di norma i biglietti si trovano con una certa difficoltà. E invece nei Paesi Bassi non va esattamente così e dire che l'Ajax non l'abbia presa bene rischia di essere un eufemismo. Il calendario regala infatti ai Lancieri due match casalinghi importantissimi, quello di Champions League contro il Borussia Dortmund e quello di Eredivisie contro il PSV. E visto che i prezzi dei biglietti sui siti di secondary ticketing sono schizzati alle stelle, il club olandese ha deciso di prendere provvedimenti.

STANGATA - Come riporta l'AlgemeenDagblad, l'Ajax ha infatti individuato almeno 25 tifosi che stavano offrendo i loro biglietti online a oltre 400 euro l'uno. E che ora si beccheranno una bella stangata. Il club di Amsterdam è infatti irremovibile: multa di 450 euro, ma soprattutto abbonamento annuale bloccato e l'impossibilità di accedere alla Johan Cruijff Arena per ben diciotto mesi. Pene esemplari, che nella speranza dell'Ajax dovrebbero sconsigliare caldamente ad altri tifosi di fare lo stesso. E a chi ha già messo in vendita i suoi biglietti per Borussia e PSV di toglierli alla svelta dalla rete, onde evitare di farsi beccare e subire la stessa sorte delle persone già punite. Il compito del club, infatti, non è ancora terminato.

DIVIETO - Lo spiega un portavoce dell'Ajax, segnalando sia che le indagini sono ancora in corso, sia che le conseguenze per chi è già stato individuato. "L'Ajax invierà anche i nomi di queste persone alla Federazione, per un divieto di entrare allo stadio che sia nazionale. E ci aspettiamo di rintracciare altre persone in breve tempo". Insomma, vita dura per i bagarini e soprattutto per chi vuole rivendersi i biglietti del proprio abbonamento. Il tutto per la gioia di molti, che sui social hanno commentato in maniera molto positiva la decisione dell'Ajax. Perchè sarà anche vero che la passione per il calcio non ha prezzo, ma lucrare sulla squadra per cui si tifa è davvero una mancanza di rispetto...