Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Stam e l’addio allo United: “Ferguson mi ha ceduto alla Lazio… in un distributore di benzina”

Stam e l’addio allo United: “Ferguson mi ha ceduto alla Lazio… in un distributore di benzina” - immagine 1

L'olandese ha parlato del suo periodo allo United, raccontando la storia del suo addio a Old Trafford. Una partenza, quella verso la Lazio, non esattamente cercata. Almeno non da lui...

Redazione Il Posticipo

Jaap Stam. La roccia. Qualsiasi allenatore avrebbe preferito averlo in mezzo alla propria difesa, tranne evidentemente il tecnico dello United, Sir Alex Ferguson. E proprio del suo periodo allo United l'olandese ha parlato qualche tempo fa a FourFourTwo, raccontando la storia del suo addio a Old Trafford. Una partenza, quella verso la Lazio, non esattamente cercata ma generata da qualche confidenza di troppo pubblicata nel suo libro.

LIBRO - Tutta colpa di Head to Head, autobiografia pubblicata proprio nel 2001, esattamente l'anno in cui il difensore è finito a Formello. Nel libro, come riporta il DailyMail, il difensore olandese racconta che Ferguson aveva contattato Stam per portarlo allo United senza il consenso del PSV. Una rivelazione che evidentemente non è stata gradita a Sir Alex. "All'inizio mi aveva detto di non preoccuparmi, ma poi prima di una partita mi hanno detto che avrei dovuto parlare con lui il giorno dopo, perché c'era qualcosa di cui non era contento. Alle 8 di mattina ero lì, volevo risolvere la questione e ho spiegato come a mio avviso non ci fosse scritto nulla di male. Niente da fare, continuava a dirmi che non era contento".

Stam e l’addio allo United: “Ferguson mi ha ceduto alla Lazio… in un distributore di benzina”- immagine 2

CESSIONE -  Talmente poco contento che decide di cedere l'olandese, nonostante fosse una delle stelle della squadra. "Qualche giorno dopo in quella stessa settimana stavo guidando verso casa quando mi ha chiamato il mio procuratore, dicendomi che mi avevano venduto. E io gli ho detto 'che cosa?'. Lui mi ha spiegato che mi avrebbero chiamato a minuti. E infatti mi ha telefonato Ferguson, chiedendomi dove fossi. Vivevamo nella stessa zona, quindi mi ha chiesto di aspettarlo per parlare. Mi sono fermato a un distributore di benzina e ci siamo visti lì. Quando è arrivato mi ha detto che il club aveva accettato un'offerta della Lazio. E ventiquattro ore dopo ero a Roma".