Stadi vuoti: in Liga il fattore casa è crollato al 40,9%. Così come i rigori fischiati fra le mura amiche…

Altro che frase fatta. La spinta del pubblico è decisiva. Uno studio della Liga lo conferma…

di Redazione Il Posticipo

Altro che frase fatta. La spinta del pubblico è decisiva. Uno studio effettuato sulla Liga lo conferma. Il Mundo Deportivo ha riportato alcuni numeri relativi all’analisi dei risultati maturati, in casa e trasferta, nel post lockdown. E le cifre parlano da sole.

CROLLO – Il fattore casa è crollato: nelle undici partite giocate a porte chiuse nella stagione 2019/2020 la percentuale delle vittoria di chi gioca in casa è passata dal 47,8 al 40%. E, di conseguenza, sono cresciute le vittorie in trasferta. Quando si giocava con il pubblico solo una partita su quattro registrava il segno “2”. Nel calcio post lockdown invece chi gioca in trasferta vince nel 31,8% dei casi.

TENDENZA – Numeri che fanno tendenza anche in queste prime cinque giornate di stagione. Nel 2020/21 si è anche accentuata. A tal punto che le vittorie in casa sono superiori di appena tre punti percentuali a quelle in trasferta.  Nelle 43 partite giocate finora, si sono registrate 16 vittorie in casa, 12 pareggi e 15 vittorie in trasferta. Tradotto in percentuale: 37,2% di possibilità di vittoria per chi gioca in casa, a fronte del 34,9% di chi è lontano dalle mura (vuote) amiche. La percentuale dei pareggi, non a caso, rimane praticamente invariata: era il 27,9% prima della sosta, è diventata 27,8% dopo la ripresa ed è del 27,3% quest’anno.

PRESSIONE – L’assenza del pubblico influisce anche sugli arbitraggi: nelle prime 27 giornate dello scorso anno sono stati assegnati 69 rigori a favore delle squadre che giocano in casa e 34 a favore dei visitatori. Quindi il 67% per i locali e il 33% per gli ospiti. Anche in questo caso i numeri si sono ridimensionati: sinora sono stati fischiati dodici rigori divisi in modo quasi salomonico. Sette (58,3%) per chi gioca in casa e cinque (41,7%) per gli ospiti. Percentuali sensibilmente diverse da quelle registrate quando c’era il pubblico in tribuna. Numeri a sostegno della tesi che il fattore casa  con la presenza dei tifosi, è incidente. Sia come supporto psicologico… sia di pressione sugli arbitri .

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy