Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Spezia, Gotti furioso: “Non me ne frega nulla del possesso palla, ma di come si tiene il campo. Troppi errori”

Spezia, Gotti furioso: “Non me ne frega nulla del possesso palla, ma di come si tiene il campo. Troppi errori” - immagine 1
Liguri ancora ko lontano dal Picco.

Redazione Il Posticipo

Una vittoria preziosa per la Salernitana che si porta a casa  tre punti preziosissimi contro uno Spezia che conferma di soffrire lontano da casa. Luca Gotti incassa una sconfitta amara che commenta ai microfoni di DAZN.

KO

—  

Un ko  non fa mai piacere ma quella maturata all'Arechi è una sconfitta particolarmente dolorosa. Lo Spezia conferma pregi e difetti. Produce gioco, chiude con il 56% di possesso palla ma il gol non arriva e concede sempre. Ennesimo ko in trasferta, ancora una volta senza gol nonostante si sia giocato 100' e non esattamente contro una difesa imperforabile. Quanto basta per mandare il tecnico su tutte le furie.  "Non me ne frega nulla del possesso palla, ma di come si tiene il campo. La squadra ha giocato un calcio di ottimo livello nel primo tempo, poi ha preso un gol al primo tiro in porta che si è infilato all'incrocio. A quel punto la sfida assume contorni diversi e cambia tutto, anche perché la partita si è spezzettata e di fatto non si è giocato più".

Spezia, Gotti furioso: “Non me ne frega nulla del possesso palla, ma di come si tiene il campo. Troppi errori”- immagine 2

PROSPETTIVE

—  

Ancora un passo falso in uno scontro diretto. Solo un punto in tre scontri diretti contro Empoli, Monza e Salernitana e senza far gol in due partite su tre. La classifica è ancora confortante ma lo scenario  inizia a farsi un po' pesante. Gotti individua le lacune: "C'è bisogno di maggior... tutto negli ultimi metri. Arriviamo con relativa facilità nella trequarti avversaria ma poi si commettono errori. Si calcia verso la porta quando non si deve e viceversa. Ho la sensazione che qualcuno pensa di essere bravo perché le cose in campo vengono anche bene, ma se non si trova la via della rete non si è così bravi. Sono molto arrabbiato anche perché quando si perde l'allenatore ha sempre torto. Il calendario si fa complicato ma è il momento di pensare a noi stessi e non agli avversari. Recupereremo calciatori in buone condizioni e in grado di affrontare al meglio i prossimi impegni".