Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Spezia, ecco Moutinho: “Pato mi ha dato tanti consigli, Spezia occasione colta al volo”

Spezia, ecco Moutinho: “Pato mi ha dato tanti consigli, Spezia occasione colta al volo” - immagine 1
L'esterno presentato ufficialmente.

Redazione Il Posticipo

Moutinho si presenta allo Spezia. Il nuovo acquisto della squadra ligure, primo arrivato nella finestra di mercato invernale, ha parlato in conferenza stampa. Le sue dichiarazioni sono riprese dal sito ufficiale del club.

IMPATTO

—  

Un buon impatto, quello del ragazzo. Gotti ne ha elogiato impegno e capacità di adattamento. Già due presenze collezionate contro Atalanta e Torino. Quattro punti. Un piccolo talismano. "Ambientarsi non è stato un problema sono andato via di casa presto e a 19 anni ero già negli Stati Uniti. La MLS è stata una buona scelta, ho colto l'opportunità per dare una svolta alla carriere. Adesso ho realizzato il sogno di giocare in Europa e nel campionato italiano. Se devo essere sincero non è stato molto difficile accettare. Quanto al campo, mi rimetto alle scelte del mister. Ho sempre giocato da esterno sinistro, interpretando il ruolo anche nella difesa a tre. Qui ho trovato un bel gruppo, c'è grande cultura del lavoro e penso si veda anche in campo. Siamo un avversario scomodo da affrontare per tutti".

PATO

—  

Moutinho è una scommessa fatta per essere vinta. Ha uno "sponsor" di eccezione. Pato. L'ex calciatore del Milan ha consigliato l'acquisto del ragazzo. E assicura per lui. "Con Pato ho giocato insieme in MLS è un buon amico. Quando gli ho parlato dell'opportunità di giocare in Italia, mi ha dato alcuni preziosi consigli. Mi ha spiegato che non sarebbe stato semplice adattarmi a un calcio così tattico, ma è anche sicuro delle mie possibilità. Mi ha detto di giocare come so e di mostrare le mie qualità. E il resto arriverà da sé".

Spezia, ecco Moutinho: “Pato mi ha dato tanti consigli, Spezia occasione colta al volo”- immagine 2

INIZI

—  

Gli inizi sono confortanti. Il ragazzo ha retto il palcoscenico senza scomporsi. "Esordire al Picco è stato davvero emozionante, ma mi sono sentito immediatamente a mio agio. Ho semplicemente pensato di aiutare la squadra. Lo Spezia mi ha convinto subito. Avevo anche altre offerte ma il direttore sportivo Macia mi ha illustrato un progetto che ho sposato molto volentieri perché l'ho reputato assolutamente interessante. Era una possibilità da prendere al volo e sono molto contento di non essermela lasciata sfuggire".