I…Due di Piccari – Quel gran genio di Luciano e le mani del Pipita

Marco Piccari ci racconta a modo suo i personaggi top e flop del nostro amato calcio. Oggi tocca all’Inter capolista e al Napoli tradito dal suo core ‘ngrato…

di Marco Piccari

Un’altra giornata di campionato e ancora emozioni e gol. Ma soprattutto, in vetta arriva l’Inter. La squadra di Spalletti liquida il Chievo con una manita e vola sempre più in alto. Terza vittoria consecutiva e quindicesimo risultato utile di fila: la banda di Luciano viaggia ad alta velocità. Un andamento impressionate e allora in casa Inter si canta… Testo di Mogol, musica di Lucio Battisti, canta Luciano Spalletti in coppia con Icardi, con Ivan Perisic alla batteria.

Certamente non volare, ma viaggiare!

Sì…Viaggiare… evitando le buche più dure, senza fumo con amore. Dolcemente viaggiare rallentando per poi accelerare…

L’Inter ormai viaggia spedita, al momento le buche sono state evitate e viaggiare è veramente un piacere. Quel gran genio di Spalletti, con il cacciavite in mano, ha riparato i nerazzurri che adesso viaggiano decisi. Tosti, determinati e in grado di lottare fino all’ultimo minuto. E poi quando possono, vedi il match contro il Chievo, i ragazzi di big Luciano accelerano forte per fare rombare il motore. 

Sulle fasce Candreva e Perisic volano e poi là davanti c’è il bomber spietato che spacca tutte le difese. Un trio terribile alimentato dalla qualità di Joao Mario e Borja Valero, che come due grandi pistoni, spingono questo gioiello sempre al massimo. Davvero un bel vedere! A completare tutto c’è uno spirito di gruppo che richiama i tempi meravigliosi del grande Josè Mourinho: tutti per uno e uno per tutti.  È presto per dire dove può arrivare questa squadra, ma intanto mister Spalletti ha regolato il minimo, alzandolo un po’. E adesso l’Inter viaggia davanti a tutti, senza strappi al motore…

Mani all’improvviso…

Con le mani sbucci le cipolle. Me le sento addosso sulla pelle. E accarezzi il gatto con le mani. Con le mani tu puoi dire di si, fa provare nuove sensazione…. Le tue mani all’improvviso…

Una volta a Napoli cantavano un giorno all’improvviso, ora si canta “ Con le mani” di Zucchero. Le mani, anzi, la mano è quella di Higuain. Tutta la settimana a parlare del problema alla mano di Gonzalo e della possibilità di non giocare la partita a causa dell’operazione. Un pensiero che ha spinto qualcuno ad incaute dichiarazioni. Manca Higuain? Peccato volevo fargli 4 gol. Così parlò De Laurentis junior. Mai dichiarazione fu così inopportuna.

Infatti, con la mano fasciata, all’improvviso Higuain è sceso in campo e ha colpito. Un gol quello del Pipita che ha regalato alla Juve una vittoria pesantissima. Le mani non hanno fermato l’argentino, ma all’improvviso si sono fatte strada all’interno del San Paolo per cercare Aurelio. Il quale, seduto in tribuna, sprofondava pensando a quella mano fasciata, che di colpo ha fatto apparire il suo incubo peggiore…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy