Tebas: “Senza tifosi si può giocare anche il lunedì. Modello tedesco da riproporre in Spagna”

Il presidente della Liga dopo aver dichiarato che l’idea è di giocare tutti i giorni della settimana, ha confermato la sua linea.

di Redazione Il Posticipo

Javier Tebas ha parlato nuovamente a Movistar. Il presidente della Liga dopo aver dichiarato che l’idea è di giocare tutti i giorni della settimana, ha confermato la sua linea. E per quanto riguarda allenamenti e ritorno in campo, il modello da seguire è il solito. Quello tedesco.  Le parole del dirigente sono state riprese da AS.

LUNEDÌ  – Sette giorni su sette significa anche il lunedì, un giorno che non è mai stato molto apprezzato dai tifosi, Però le partite si giocano a porte chiuse. E ciò rafforza la tesi di Tebas. “Spero che si possa  giocato tutti i giorni e anche il lunedì. Non dovremmo avere problemi per le prossime undici giornate, anche perché non vi è motivo di protesta da parte degli spettatori, poiché le partite saranno a porte chiuse. Mi rivolgo dunque alla sensibilità della Federazione perché per la Liga è molto importante che tutti gli appassionati di calcio spagnolo da tutto il mondo possono darti il ​​numero massimo di giorni e partite di calcio “.

ALLENAMENTI – Giocare ok, ma ci si deve anche allenare. Il problema è che le “fasi” sono suddivise a seconda delle comunità che in questo senso hanno scelta autonoma. Tebas ritiene che il calcio possa uniformarsi. “Credo sia molto importante capire come ogni comunità autonoma attraversi e gestisca la propria  fase.  Siamo preoccupati per i contagi, ma è quasi impossibile che si verifichino durante l’allenamento”. In Germania si gioca. “Abbiamo trascorso un fine settimana di calcio. Mi sono congratulato con la Bundesliga per lo sforzo che hanno fatto. Il protocollo è stato studiato con loro. Li ammiro molto, è un esempio da seguire. Quello che abbiamo visto in Germania è quello che si vedrà in Spagna”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy