calcio

Spagna, la storia strizza l’occhio a Luis Enrique: su 5 esordi da record, tre finali e un mondiale

Redazione Il Posticipo

Nei mondiali del 1938 il tabellone è tennistico e la Svezia, che aveva vinto le Olimpiadi di Stoccolma nel 1918, sembra una delle squadre con maggiori qualità. Gli scandinavi passano il turno agli ottavi di finale vincendo 2-0 a tavolino contro l'Austria e si presentano in semifinale forte di un sonante 8-0 a Cuba, ma la strada verso la finale è sbarrata dall'Ungheria che andrà a giocarsi (e perdere) la finale con l'Italia vincendo 5-1 in semifinale.