calcio

Spagna, la lezione dell’Atletico Madrid: in tre mosse il bilancio da rosso… diventa verde

Spagna, la lezione dell’Atletico Madrid: in tre mosse il bilancio da rosso… diventa verde - immagine 1
La cessione di Cunha, il prestito di Felix e l'arrivo di Depay hanno sistemato i conti senza indebolire eccessivamente la rosa.

Redazione Il Posticipo

Atletico Madrid, dal rosso... al verde in due mosse. Si parla di bilanci. La squadra di Simeone è uscita incredibilmente dall'Europa. Fuori dalla Champions League e anche dalla EL, dopo essere arrivato ultimo in un girone in cui era partito favorito. Un ko che si è rilevato un duro colpo sotto tutti i punti di vista: sportivo e anche economico. Il club rojiblanco ha perso circa 40 milioni di euro recuperati, come riportato da AS, in due mosse.

MANOVRA

—  

La dirigenza dell'Atletico si è resa protagonista di una mini manovra finanziaria. Del resto il club ha bisogno di giocare nell'Europa che conta per avere una certa stabilità finanziaria. Il fallimento in CL ha costretto l'Atletico a vendere un giocatore della propria squadra. Il prescelto è stato Cunha, riserva di Morata, e poco utilizzato dal Cholo. Il brasiliano è andato al Wolverhampton per 50 milioni. Un denaro che ha spazzato via l'eliminazione dalla coppa e lasciato in eredità anche una decina di milioni di euro. A questa somma va scalato anche l'ingaggio João Félix, che ha scelto il Chelsea.

Spagna, la lezione dell’Atletico Madrid: in tre mosse il bilancio da rosso… diventa verde- immagine 2

RIPIANATO

—  

Operazioni che hanno consentito di ripianare il bilancio colchoneros. L'Atletico ha sostituito il portoghese con Memphis Depay, costato speso 2,5 milioni più un altro milione di variabili. E la somma ricevuta dal Wolverhampton per il difensore brasiliano sarà speso per Soyüncü , giocatore che è già stato bloccato in vista del prossimo giugno. I conti tornano e dagli uffici del Metropolitan si può essere soddisfatti: il bilancio è tornato... in verde e la rosa non si è eccessivamente indebolita. E se non si escludono gli imprevisti, Simeone avrà questi uomini sino alla chiusura del mercato. E poi c'è Carrasco. Il belga potrebbe andare al Barcellona a fine stagione se il club catalano lo richiedesse. E qualora l'ipotesi si verificasse, entrerebbero quasi 20 milioni. L'Atletico, fra l'altro, ha già in casa il sostituto: Samuel Lino, in prestito al Valencia.