Spagna, il Real Madrid ha deciso: la Casa Blanca avrà anche una squadra femminile

Spagna, il Real Madrid ha deciso: la Casa Blanca avrà anche una squadra femminile

Alla fine, nonostante lo scetticismo di parte dell’opinione pubblica, il mondiale femminile sta davvero piacendo a tutti. E in Spagna il Real Madrid avrebbe finalmente deciso la creazione di una squadra femminile, che dovrà competere con quelle di Atletico Madrid e Barcellona.

di Redazione Il Posticipo

Alla fine, nonostante lo scetticismo di parte dell’opinione pubblica, il mondiale femminile sta davvero piacendo a tutti. E mentre in Italia, in attesa del match contro la Cina, si impara a conoscere meglio le stelle della nazionale di Milena Bertolini, dalla Spagna arriva una notizia importante. Non riguarda le Furie Rosse, che negli ottavi di finale incontreranno gli Stati Uniti. Si parl di Liga Iberdrola, il campionato di calcio femminile iberico. Da quanto riportano sia As che Marca, il Real Madrid avrebbe finalmente deciso la creazione di una squadra femminile. Un team che dovrà competere con quelli di Atletico Madrid e Barcellona, già protagonisti del campionato.

SUBITO IN A – Il Real deve subito riprendersi una supremazia cittadina, perchè nelle ultime tre stagioni il torneo è stato vinto dall’Atletico, che fornisce cinque calciatrici alla nazionale guidata da Jorge Vilda. E le Merengues dovranno anche guardarsi dal Barcellona, che di blaugrana alla selezione spagnola ne offre addirittura dieci, quasi la metà delle 23 convocate. Siccome il Real Madrid non si può certo permettere di cominciare dalle serie inferiori, proprio come già accaduto anche in Italia, la Casa Blanca acquisterà un club che gioca già la Liga Iberdrola e lo sostituirà al via del campionato. Il CD Tacon non ha neanche fatto in tempo ad assaggiare la Serie A femminile, che già deve salutare il torneo, dopo che il Real ha sborsato 500mila euro.

L’ALTRO MADRID – E dire che una squadra al posto dei Blancos la città di Madrid già ce l’aveva! Il CFF Madrid nasce proprio per colmare il vuoto lasciato dalla Casa Blanca, che finora non si era interessata al calcio femminile. Come conferma il presidente del club ad AS, “noi siamo partiti con questo obiettivo, ma non abbiamo mai smesso di crescere. Se il Real Madrid ci chiamasse per fare un accordo con noi saremmo onorati, ma non si è fatto sentire nessuno”. Evidentemente, Florentino Perez ha preferito partire da un club non radicato per il suo assalto alla Liga Iberdrola. E alla Champions League, che anche quest’anno è stata vinta dal Lione, ma che ha visto in finale il Barça. Un qualcosa che per la Casa Blanca…non deve succedere, neanche nel calcio femminile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy