Spagna, che attacco a Benzema: “I compagni pensavano che giocasse più di Higuain perchè era il cocco di Perez e di CR7”

Continua a far discutere lo scontro tra Benzema e Vinicius. Il centravanti del Real è stato pizzicato dalle telecamere durante l’intervallo del match contro il Borussia Monchengladbach mentre diceva a Mendy di non passare più il pallone al brasiliano. Ma ora arrivano stoccate per il francese…

di Redazione Il Posticipo

In Spagna continua a far discutere lo scontro tra Benzema e Vinicius. Il centravanti del Real Madrid è stato pizzicato dalle telecamere durante l’intervallo del match contro il Borussia Monchengladbach mentre diceva al connazionale Mendy di non passare più il pallone al brasiliano, accusato di giocare contro la squadra. Una scena che ha fatto il giro del mondo e che ha causato parecchie polemiche, tra schieramenti sui social e anche tra i tifosi dei Blancos. Ma in una situazione del genere, toccherebbe a Zidane mettere un po’ di calma. Questo è quello che sostiene dalla Spagna Antonio Romero, giornalista di Cadena SER che ormai segue il Real da due decenni.

VIA DI MEZZO – Parlando alla trasmissione El Larguero, Romero ha spiegato che però il tecnico non sembra intenzionato ad affrontare l’argomento e men che meno a punire il suo centravanti. “Confermo che Zidane non farà nulla. Anche se mi sembra molto brutto quello che ha fatto Benzema, non solo per quello che ha detto a Mendy ma anche per tutto quello che è successo dopo. Doveva chiedere pubblicamente scusa, oppure smentire tutto. Ma visto che non poteva fare nessuna delle due cose, ha optato per non fare nulla e alla fine è andata anche peggio”. I dati, però, sono sotto gli occhi di tutti. “La realtà è che nel secondo tempo Benzema non passa neanche un pallone a Vinicius. E questa è una cosa su cui deve mettere mano l’allenatore”.

PROTEZIONE – Ma perchè Zidane non lo fa? Secondo Romero, perchè Benzema…è il cocco di Florentino Perez. Il giornalista racconta del primo periodo madrileno dell’attaccante, quando arrivando dal Lione si è trovato davanti una concorrenza pesante. Superata però grazie ai buoni uffici del numero uno del Bernabeu e di CR7. “Nello spogliatoio del Real Madrid c’erano suoi compagni di squadra che pensavano che Benzema giocasse più di Higuain perchè era protetto dal presidente e da Cristiano Ronaldo. Però nessuno ha mai detto nulla, nè hanno mai smesso di passargli il pallone. Ma senza l’ombrello che gli ha fornito Perez nei primi anni, come minimo ora come ora non sarebbe uno dei capitani del Real Madrid”. Insomma, la polemica continua….

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy