Spagna, arrivano tantissime donazioni dalla Cina…grazie al contagio di Wu Lei

Spagna, arrivano tantissime donazioni dalla Cina…grazie al contagio di Wu Lei

Tutto il mondo è unito nella lotta al coronavirus, ma c’è qualcuno che lo è…di più. Materiale medico proveniente dalla Cina è sbarcato a Barcellona. Il tutto grazie…a un giocatore dell’Espanyol.

di Redazione Il Posticipo

Tutto il mondo è unito nella lotta al coronavirus, ma c’è qualcuno che lo è…di più. La Cina, il primo paese che ha subito il contagio, ora vede la situazione migliorare, ma non dimentica chi nei primi giorni è stato vicino a Pechino e alla sua popolazione. Gli esperti che sono volati in Italia lo dimostrano, così come le molte donazioni arrivate al nostro paese dal governo di Xi Jinping e da semplici cittadini. Donazioni che ora arrivano in grande quantità anche in Spagna, come riporta Mundo Deportivo. Materiale medico proveniente dalla Cina è sbarcato a Barcellona. Il tutto grazie…a un giocatore dell’Espanyol.

IDOLO – La positività al Covid-19 di Wu Lei è stato un duro colpo per i tifosi cinesi. Gli stessi che hanno assistito in massa al suo esordio nella Liga attraverso la televisione e che quando l’attaccante ha segnato il suo primo gol in Spagna hanno festeggiato come se la nazionale avesse vinto il mondiale. Il rapporto tra il club catalano e la Terra del Dragone, del resto, è molto stretto, anche perchè il proprietario dell’Espanyol, mister Chen, è cinese. E la stessa società, che da quando ha acquistato l’attaccante nel gennaio 2019 è diventata tifatissima da quelle parti, a inizio epidemia ha inviato oltre centomila maschere nella città di Guangzhou.

DONAZIONI – E ora che il calciatore, paradossalmente, ha contratto il virus in Spagna e non nel suo paese, da dove l’epidemia è partita, dalla Cina ricambiano il favore. Mundo Deportivo racconta che sono già arrivate 20mila maschere alla sede dei tifosi dell’Espanyol ed è previsto che ci saranno altre donazioni che arrivano dall’Oriente. Intanto, il consolato cinese a Barcellona sta coordinando il tutto e ha già messo a disposizione dell’intera comunità il materiale sanitario ricevuto, facendo sì che vada a chi al momento sta lottando contro il coronavirus negli ospedali. Insomma, l’arrivo di Wu Lei in Spagna è stato davvero importante. Sia per la Liga, che ora in Cina è molto più vista, che per tutta la nazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy