Pogba spaccatutto dopo il rosso col Psg: prende a pugni l’armadietto… e chiede scusa ai compagni!

Pogba spaccatutto dopo il rosso col Psg: prende a pugni l’armadietto… e chiede scusa ai compagni!

Settimana europea da dimenticare per il centrocampista francese, uscito anzitempo dal prato dell’Old Trafford nell’andata degli ottavi di Champions League: basterà questo brutto episodio per portarlo finalmente sulla buona strada?

di Redazione Il Posticipo

Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde, o semplicemente… lo strano caso di Paul Pogba! Nell’ultima settimana Ole Gunnar Solskjaer ha provato sulla sua pelle l’ambivalenza che anima il fuoriclasse francese. Finora il norvegese aveva visto solo il “lato buono”, quello che segna a raffica con lui in panchina dopo le frustrazioni sotto Mourinho, ma prima o poi anche la “parte cattiva” si sarebbe fatta sentire: a risvegliarla ci ha pensato una serata di Champions League andata storta… anzi stortissima!

ARMADIETTO – La stampa inglese svela come sono andate le cose nei minuti successivi al fischio finale e soprattutto al cartellino rosso rimediato dal francese contro il Psg nell’andata degli ottavi di Champions League, che di fatto rischia di aver già messo la parola fine alla sua stagione europea. Secondo quanto riportato dal Sun, negli spogliatoi Pogba avrebbe colpito ripetutamente il suo armadietto per scaricare la rabbia e la frustrazione per l’espulsione che l’arbitro Daniele Orsato gli ha rifilato all’89’. Dopo lo sfogo, il francese avrebbe chiesto scusa a tutti i suoi compagni… ma le rivelazioni dopo la serataccia dell’Old Trafford non finiscono qui!

“ERA SCONVOLTO” – Una fonte interna al club ha raccontato l’atmosfera che si è respirata nello spogliatoio dello United: “Pogba era sconvolto e si è scusato con tutti i suoi compagni. Pensava di averli delusi ed era frustrato perché perdsalterà il ritorno. Ha colpito il suo armadietto con rabbia diverse volte”. Ma la sconfitta col Psg ha tagliato le gambe a tutta la squadra: “I giocatori erano a terra, l’ultima volta in cui si sono sentiti così male c’era ancora Mourinho. Ma Ole ha cercato di tirargli sù il morale, gli ha detto di essere positivi per il ritorno perché nel calcio tutto può succedere”. Ma una cosa è certa, purtroppo: il 6 marzo al Parco dei Principi… Pogba non ci sarà!

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy