Southgate, un anno senza i “magnifici 4”. E la differenza si sente…

Da un anno Southgate non riesce a schierare tutti insieme Kane, Rashford, Sancho e Sterling. E i risultati parlano da soli…

di Redazione Il Posticipo

Inghilterra fuori dalle fasi finali della Nations League. E immancabili sono arrivate le polemiche.  Southgate, che non è riuscito a migliorare il rendimento della scorsa edizione, quando centrò la semifinale poi persa con l’Olanda, è nel mirino della critica. L’imputato, però, può appellarsi alla clemenza della corte. A parziale scusante del commissario tecnico, gli ultimi 365 giorni in cui, secondo uno studio di Sky Sports, ha rinunciato, giocoforza, ai “Magnifici 4”: al secolo, Kane,  Rashford,  Sancho e  Sterling.

MAGNIFICI 4 – In ciascuna delle ultime sette partite dell’Inghilterra, Southgate è stato senza almeno uno di questi campioni. Nelle ultime sette uscite della nazionale dei Tre Leoni,  Rashford è stato indisponibile quattro volte, Sterling tre e Kane una. E l’attaccante del Tottenham ha  iniziato dalla panchina la sfida poi vittoriosa sul Belgio.

CON E SENZA – La differenza di avere i “fab four” in campo o meno si sente, eccome.  Nelle sei partite giocate dall’Inghilterra prima del lockdown e con tutti i talenti a disposizione, la squadra di Southgate ha segnato 27 gol, con una media di 4,5 gol a partita, di cui 19 provenienti dal quartetto di tenori.  Senza i “fab four”, invece, l’Inghilterra ha segnato nove gol, con una media che si abbassa drasticamente sino a 1,3 realizzazioni a partita.

ALIBI – A queste assenze si sono aggiunti altri fattori. Southgate è rimasto scoperto in difesa e a centrocampo. Maguire ha attraversato un periodo difficile, culminato con l’espulsione contro la Danimarca. Alexander-Arnold e Joe Gomez sono ai box per lungo tempo.  Henderson ha saltato le prime tre partite dell’anno e Foden ha perso cinque partite per violazione del protocollo sul coronavirus. Abbastanza per richiedere… lo stato di crisi ma la critica d’oltremanica resta impietosa. I detrattori sostengono che Southgate non debba né possa sottrarsi  alle critiche considerando che ha sostituti come Grealish,  Calvert-Lewin e Mount. In effetti questi ragazzi hanno tutti impressionato positivamente,  ma evidentemente i titolari sono un’altra cosa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy