Southampton, il 9-0 col Leicester costa caro: giocatori e staff… ci rimettono lo stipendio!

Southampton, il 9-0 col Leicester costa caro: giocatori e staff… ci rimettono lo stipendio!

I Saints sono stati sconfitti dalla Foxes per 9-0 nell’ultima giornata di Premier League: un k.o. difficile da spiegare e da accettare. La società ha comunicato che cosa faranno giocatori e staff tecnico: doneranno il salario del giorno della partita alla fondazione benefica del club.

di Redazione Il Posticipo

Nove a zero: la sfida tra Leicester e Southampton è finita tanto a pochissimo, praticamente niente, e gli uomini di Ralph Hasenhüttl ne pagano le conseguenze in tutti i sensi. La strepitosa vittoria delle Foxes ha rilanciato Brendan Rodgers come possibile sostituto di Pep Guardiola al City e ha confermato il momento nerissimo dei Saints che hanno conquistato solamente 8 punti nelle prime 10 giornate di Premier League e occupano il terzultimo posto in classifica che al momento porterebbe direttamente in Championship. Serve una scossa: donare gli stipendi basterà?

STIPENDIO – Il 9-0 del Leicester ha riscritto la storia della Premier: nessuna squadra in precedenza aveva vinto con un simile scarto fuori casa. I giocatori e lo staff tecnico del Southampton sono finiti nel libro nero del campionato inglese e ne pagano le conseguenze donando lo stipendio alla Saints Foundation. Ad annunciarlo è stato proprio il Southampton con un comunicato: “I giocatori della prima squadra e lo staff tecnico doneranno i loro stipendi dallo scorso venerdì alla Saints Foundation. La squadra è stata al Staplewood Campus per tutto il fine settimana e ha lavorato sodo per mettere le cose a posto per i tifosi del club”. Adesso attorno ad Hasenhüttl tira una brutta aria.

DOPPIO CITY – Secondo quanto riportato dal comunicato, questa scelta è partita dal basso: “Il gruppo ha deciso di donare gli stipendi del giorno della partita col Leicester alla Saints Foundation per aiutare il lavoro portato avanti dall’Associazione”. La Saints Foundation lavora con bambini, giovani e adulti a rischio nell’area di Southampton per migliorare la qualità della loro vita. L’iniziativa arriva in un momentaccio per tutta la squadra e dare un’occhiata al calendario non aiuta: il Southampton affronterà il Manchester City per due volte all’Etihad Stadium in settimana, martedì 29 ottobre negli ottavi di finale della Carabao Cup e sabato 2 novembre per l’undicesima giornata di Premier. Arriveranno altre due goleade? In quel caso Hasenhüttl rischierebbe più dello stipendio di qualche giorno.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy