Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Souness in tackle su Lukaku: “Frustrato. Dichiarazioni ridicole e dannose. Chieda scusa o quella è la porta”

LONDON, ENGLAND - SEPTEMBER 11: Romelu Lukaku of Chelsea is congratulated by Thomas Tuchel, Manager of Chelsea following victory in the Premier League match between Chelsea and Aston Villa at Stamford Bridge on September 11, 2021 in London, England. (Photo by Eddie Keogh/Getty Images)

L'ex giocatore condanna senza se e ma pensieri e parole del centravanti belga del Chelsea schierandosi apertamente dalla parte di Tuchel

Redazione Il Posticipo

Souness entra in tackle su Lukaku. L'ex giocatore oggi commentatore su skysports, attraverso la rete inglese non ha lasciato spazio alle interpretazioni condannando senza se e ma pensieri e parole del centravanti belga del Chelsea schierandosi apertamente dalla parte di Tuchel che ha deciso di lasciarlo fuori nella sfida contro il Liverpool in una sfida fondamentale per coltivare ambizioni di titolo. Souness però non cambia idea nonostante il pareggio che rischia di chiudere anzitempo la corsa dei blues verso il titolo di Campione d'Inghilterra.

FRUSTRATO - Souness è chiarissimo nell'esporre la propria tesi. "Sto cercano di capire come sia possibile che un giocatore sia arrivato a pronunciare parole così ridicole e dannose. Sono arrivato alla conclusione che sia un frustrato dalla situazione venutasi a creare. Chiunque ha giocato a calcio sa bene le caratteristiche di Lukaku. Il belga è quel tipo di giocatore che ha bisogno di allenarsi ogni giorno e giocare ogni settimana per dare il meglio, un po' come lo era Rooney. Essendo frustrato ha rilasciato frasi dannose e irrispettose. Ha 29 anni e dovrebbe sapere cosa dire. Ha danneggiato enormemente la squadra. È come se entrasse in uno spogliatoio e dicesse agli altri ragazzi di non voler più condividerlo con loro".

LONDON, ENGLAND - SEPTEMBER 11: Romelu Lukaku of Chelsea is congratulated by Thomas Tuchel, Manager of Chelsea following victory in the Premier League match between Chelsea and Aston Villa at Stamford Bridge on September 11, 2021 in London, England. (Photo by Eddie Keogh/Getty Images)

TUCHEL - L'ex calciatore sposa totalmente la linea adottata da Tuchel, anzi se possibile è ancora più severo. "Se fossi al posto di Tuchel non avrei dubbi e direi al calciatore che se non ha voglia di giocare, lì c'è la porta. Lukaku deve assolutamente scusarsi, e dovrebbe presentarsi davanti a tutto lo spogliatoio. Non so cosa si siano detti, personalmente ritengo che Tuchel abbia preso la decisione giusta. Specialmente se Lukaku pensa davvero quello che ha detto. In ogni caso è andato ben oltre. Ha detto qualcosa di incredibile, completamente fuori da ogni logica. Per quanto riguardo il rapporto con i tifosi e l'ambiente, ormai escludo ogni forma di affetto nei suoi confronti, tutto diventerà solo rispetto professionale".