Souness critica Kean: “Chissà perché l’hanno venduto…”. Itifosi si arrabbiano e l’azzurro… risponde sul campo

Souness critica Kean: “Chissà perché l’hanno venduto…”. Itifosi si arrabbiano e l’azzurro… risponde sul campo

Graeme Souness dice la sua su Kean: “L’Everton ha sbagliato a prenderlo”. Ma i tifosi non ci stanno, mentre il calciatore risponde sul campo con un assist.

di Redazione Il Posticipo

Ogni anno, il calciomercato infiamma le cronache sportive. Ma questo non accade soltanto durante le settimane di apertura della finestra dei trasferimenti. Già, perché nel resto dell’anno si tirano le somme. C’è però chi non ama aspettare che parli il campo e vuole giudicare prima di tutti, forse per poter tirare fuori il fatidico ‘ve l’avevo detto’. Così,  fa Graeme Souness che già giudica come negativo l’acquisto di Moise Kean da parte dell’Everton: “Se ha 19 anni… perché avrebbero dovuto venderlo?”.

NON LO SO – L’ex leggenda del Merseyside non è tanto preoccupata per motivi di campo ma più per altre questioni. Su Sky Sports, dove fa l’opinionista, spiega: “Personalmente, ho un piccolo campanello d’allarme che suona nella mia testa. La Juve è il club più grande e in salute in Italia. Dato che hanno un attacco abbastanza in là con gli anni un diciannovenne non peserà troppo sul monte ingaggi. Non hanno chiesto 100 milioni per lui, deve esserci qualcosa sotto. Non lo so”. Insomma, qualche dubbio potrebbe farselo venire chiunque su queste basi. Ma i tifosi dell’Everton sui social network non hanno gradito il tentativo di spegnare l’entusiasmo.

BAD BOY? – Souness però continua: “Se non hanno inserito una clausola di recompra allora sono felici di vederlo fuori dalla porta. Sembra che la Juve dica: ‘non ci interessa quanto bravo diventerà, prendetevelo!’. Un po’ com’è stato per Adebayor: a 25 anni era entrato nell’apice della sua carriera e Wenger l’ha venduto al City”. Insomma, pare che la preoccupazione non sia totalmente orientata su quello che potrà fare sul rettangolo verde,  ma più sui problemi che potrebbero scatenarsi fuori. Ma se il caso di indisciplina con l’Under-21 fosse solo un evento isolato si potrebbe correre il rischio di bollare un ragazzo come bad boy senza che lo sia necessariamente. Nel frattempo, il ragazzo risponde sul campo e regala un assist nella vittoria per 3-2 contro il Wolverhampton di Cutrone.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy