Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Souness attacca il Chelsea: “Follia vendere Lukaku e poi spendere 170 milioni in difensori. Serve chi segna!”

Souness attacca il Chelsea: “Follia vendere Lukaku e poi spendere 170 milioni in difensori. Serve chi segna!” - immagine 1
I primi mesi al Chelsea hanno dato un verdetto: Graham Potter...non ha la bacchetta magica. I Blues non vedono la porta, ma la rosa a disposizione è quella che è: manca un centravanti che segni a raffica. E pensare che qualcuno c'era, ma...

Redazione Il Posticipo

I primi mesi del tecnico in carica al Chelsea hanno dato un verdetto: Graham Potter...non ha la bacchetta magica. L'allenatore inglese, che i Blues hanno strappato a suon di milioni al Brighton dopo aver licenziato Tuchel, continua ad avere alcuni problemi nel gestire la sua squadra. In particolare in attacco, perchè i numeri stagionali sono abbastanza lampanti: il Chelsea ha finora segnato 20 gol in 16 partite di campionato. Cifre che pongono il club londinese in compagnia di squadre che lottano per salvarsi, piuttosto che per le posizioni che contano della Premier League. Ma del resto, in avanti la rosa a disposizione di Potter è quella che è: manca un centravanti che segni a raffica.

La cessione di Lukaku e Werner

—  

E pensare che i Blues ne hanno venduti due in estate! Questa decisione, presa da Tuchel (che giocava con il falso nueve) e avallata dalla nuova proprietà, rischia di distruggere la stagione attuale del Chelsea. Questo è il punto di vista di Graeme Souness. L'ex centrocampista di Liverpool e Sampdoria, analizzando il pareggio dei Blues contro il Nottingham Forest, ha spiegato al pubblico di SkySports come la cessione contemporanea dei due numeri 9 della rosa sia stata totalmente sbagliata... "Havertz non segnerà mai abbastanza. È stato folle vendere Lukaku, Werner e poi spendere 170 milioni di sterline per tre difensori. Il calcio in alcune cose non cambia mai e la cosa più difficile è trovare chi segna". E i numeri stanno dando ragione al ragionamento di Souness.

La priorità è un centravanti

—  

Un problema per Potter, che si è ritrovato in mano una rosa disegnata dal suo predecessore e che, per il modo in cui mette in campo la squadra, ha un buco anche bello grosso. E Souness insiste sull'assurdità di aver mandato via ben due centravanti per poi spendere tantissimo in un altro reparto. "Spendere 170 milioni di sterline per dei difensori, se puoi permettertelo, va anche bene. Ma la priorità per me era un'altra. Hai venduto due centravanti, non erano la soluzione ai tuoi problemi nè a breve nè a lungo termine, ma erano meglio di quello che hai ora. Non potete venirmi a dire che il Chelsea sta meglio ora, con gli attaccanti che ha". Un messaggio che certamente il club dovrà valutare sul mercato invernale...