Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Sottovalutato e…sottopagato, Lucas Vazquez è pronto a lasciare il Real Madrid

MADRID, SPAIN - MARCH 16: Sergio Ramos of Real Madrid  celebrates with teammate Lucas Vazquez after scoring their team's second goal  during the UEFA Champions League Round of 16 match between Real Madrid and Atalanta at Estadio Alfredo Di Stefano on March 16, 2021 in Madrid, Spain. Sporting stadiums around Spain remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

Lucas Vazquez sente di essere sottovalutato rispetto al suo apporto alla squadra di Zidane. Ed è pronto all'addio se il Real non rivede la proposta di rinnovo.

Redazione Il Posticipo

Nella vita si può imparare pressoché tutto. Una delle abilità più difficili da acquisire, però, è l'equilibrio. Lo si nota, nel calcio, parlando dei giocatori prodotti dal vivaio di alcune squadre. Ci sono delle città dove i prodotti del vivaio vengono idolatrati per il solo motivo di essere concittadini dei tifosi. In altre realtà, invece, per quanto possano essere bravi, vengono un po' sottovalutati. Lucas Vazquez del Real Madrid sente di far parte di questa seconda categoria. Ed è pronto all'addio, se il Real non rivede la proposta di rinnovo.

COME RAMOS - Stando a quanto riporta Sport, l'esterno spagnolo del Real Madrid è pronto a lasciare il club in cui è cresciuto. Il motivo, in realtà, è simile a quello per cui sembra vicino all'addio anche capitan Sergio Ramos: la società sta mettendo a punto una sorta di spending review e ha proposto dei rinnovi contrattuali che fanno pensare ai giocatori di essere poco apprezzati nel club. Il ragazzo è convinto di aver provato di meritare un posto in squadra, sia stando zitto e buono in panchina per sei anni, sia per essersi sempre messo a disposizione al 100% come adesso che sta giocando da terzino per l'assenza di Carvajal.

 MADRID, SPAIN - MARCH 16: Robin Gosens of Atalanta B.C. looks to be injured as he is checked by Lucas Vazquez of Real Madrid during the UEFA Champions League Round of 16 match between Real Madrid and Atalanta at Estadio Alfredo Di Stefano on March 16, 2021 in Madrid, Spain. Sporting stadiums around Spain remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Gonzalo Arroyo Moreno/Getty Images)

L'OFFERTA DI RINNOVO - Alla fine dello scontro con il Liverpool lo spagnolo ha detto: "Mi concentro sul presente. Mi sto divertendo molto quest'anno, con tanti minuti e felice. Sono sempre stato del Real Madrid e sarò sempre del Real Madrid". L'offerta di rinnovo proposta dal club si aggirerebbe attorno ai 2,5 milioni di euro a stagione per 3 anni. Non proprio cifre da calciatore utile nelle rotazioni di un top club. Il taglio è chiaramente dovuto alla crisi imposta dalla pandemia ma nessun giocatore, specie chi con grande umiltà si è sempre messo a disposizione senza mai alzare la voce, sarebbe felicissimo di finire sul minimo gradino salariale del club. Il Real deve pensarci bene a quello che rischia di perdere: un giocatore che ha giocato 33 partite su 40, che dà sempre il massimo e che soprattutto mostra sempre grande attaccamento alla maglia.