calcio

Sospetti e indagini: quando nelle coppe si parla di…denari

Redazione Il Posticipo

Fra le partite con maggiori sospetti c’è anche un Anderlecht-Nottingham Forest, ritorno della semifinale di Coppa UEFA 1983/84 a Bruxelles. Nel prepartita Clough nota uno strano andirivieni nello spogliatoio dell’arbitro. La partita finisce 3-0 per i padroni di casa ma i sospetti sullo spagnolo Muro sono fortissimi e saranno poi confermati, anni dopo, dallo stesso club belga. L’arbitro concede un calcio di rigore generosissimo ai padroni di casa che pareggiano i conti con il 2-0 d’andata e sull’inerzia favorevole del match chiudono il conto.

Potresti esserti perso