Solskjaer furioso: “Primo gol imperdonabile, non si può perdere così”. Ora però rischia…

Una sconfitta pesantissima che mette in discussione il tecnico norvegese.

di Redazione Il Posticipo

Lo United è difficilmente comprensibile. Vince in casa del PSG, strapazza il Lipsia e poi riesce a perdere a Istanbul complicandosi la vita e la qualificazione. Una sconfitta pesantissima che mette in discussione Soslkjaer, furioso a fine gara con i suoi, come riportato dalla BBC.

IMPERDONABILE – Il primo gol subito dallo United è tragicomico. Il tecnico norvegese non riesce a digerirlo: “La nostra prestazione non è stata all’altezza della situazione. Abbiamo perso contro una squadra che ha lavorato meglio di noi in campo. Hanno corso di più e saputo colpire in contropiede. La squadra ha subito due gol, come succede quando non si difende come si dovrebbe. Il primo gol su calcio d’angolo è imperdonabile. E anche nel secondo siamo stati disorganizzati. Due gol del genere sono difficili da regalare, eppure ci siamo riusciti”.

FUTURO – Una sconfitta che pesa tantissimo, non solo nell’economia del girone, ma anche in funzione del futuro. La posizione di Solskjaer appare meno solida. “Queste due sconfitte ci fanno tornare indietro. Nel calcio basta una prestazione negativa per cancellare quanto è stato fatto di buono. In questo momento non è facile essere ottimisti, specialmente dopo aver perso una partita del genere, ma ho fiducia nei miei giocatori. Sono forti, e sin dal prossimo incontro abbiamo la possibilità di rimetterci in gioco con una vittoria”.

RISCHIO – Secondo quanto riportato dal Manchestereveningnesws, però la misura sarebbe colma. La discontinuità di rendimento e la sconfitta subita contro una squadra formata per larga parte da scarti di Champions League ha dato molto da pensare alla dirigenza. Sinora, la gestione Solskjaer è stata caratterizzata da risultati altalenanti ma la sensazione è che se anche con l’Everton dovesse andare male, il tecnico norvegese potrebbe salutare anzitempo l’Old Trafford.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy