calcio

Sorpresa! Sulla panchina del Real Madrid torna…Zidane!

CR7 manca molto al Real, ma non è l'unico grande assente. Ed è proprio per questo che, nel match contro il Leganes, a più di qualche aficionado delle Merengues sobbalzerà il cuore quando verrà annunciato...Luca Zidane!

Redazione Il Posticipo

A volte ritornano. E, inutile girarci troppo, certi cognomi fanno più rumore degli altri. Basterebbe pensare a quale sarebbe la reazione attuale dei tifosi del Real se nella lista per la prossima partita vedessero il nome...di Cristiano Ronaldo. Il portoghese manca alla Casa Blanca, inutile negarlo. Ma non è l'unico grande assente, rispetto alle stagioni delle tre Champions consecutive. Ed è proprio per questo che, nel match contro il Leganes, a più di qualche aficionado delle Merengues sobbalzerà il cuore. Sorpresa sorpresa, sulla panchina del Real Madrid, ci sarà infatti di nuovo spazio...per Zidane. E il fatto che si chiami Luca, e non Zinedine, per un attimo passerà in secondo piano.

LUCA - Anche perchè il giovane Luca, classe 1998, è uno degli ultimi legami veri e propri del tecnico tre volte campione d'Europa con la Casa Blanca. Suo fratello maggiore Enzo, che per dieci anni ha fatto parte delle selezioni giovanili, ha già salutato la Ciudad Deportiva. I più piccoli, Theo ed Elyaz, sono ancora nei ranghi delle squadre inferiori del Real, ma potrebbero andare via se papà Zinedine dovesse trovare lavoro in una squadra con un buon settore giovanile. E quindi resta solo il portiere di casa. Che come riporta Marca, complice l'infortunio di Courtois e l'addio a breve di Casilla, si ritroverà a fare da dodicesimo a Keylor Navas in Copa del Rey.

PORTIERI - Ironia della sorte, quello che probabilmente Zizou ha sempre sognato per suo figlio. Quando ancora era l'allenatore del Real Madrid, il francese ha avuto più di qualche screzio con Florentino Perez proprio sulla questione portiere. Quando El Presi si era convinto a portare Kepa al Bernabeu, ha ricevuto il "no, grazie" di Zidane, che non ha mai nascosto la sua stima per Keylor Navas. Anche perchè il tecnico sapeva che, in caso di arrivo di un altro portiere di livello accanto all'estremo difensore della Costa Rica, suo figlio sarebbe del tutto uscito dalle rotazioni. Esattamente come è successo ora che c'è Courtois. Ma il destino ha voluto riservare alla famiglia Zidane questa strana sorpresa. E chissà se si vedrà l'ex allenatore fare capolino allo stadio del Leganes...