Solskjaer velenoso: “Greenwood non è indisciplinato. Gli ex United non sanno di cosa parlano…”

Il tecnico dello United difende a spada tratta il ragazzo.

di Redazione Il Posticipo

Solskjaer è tornato a parlare con la stampa dopo la vittoria con il PSG in Champions che ha allontanato i fantasmi dopo il clamoroso 1-6 subito dal Tottenham. Lo United torna a giocare in Premier contro il Chelsea e il tecnico norvegese ha preferito parlare nuovamente, soprattutto per chiarire alcuni punti. In primis, il caso Greenwood. Le sue parole sono riprese dal sito ufficiale del club.

COMPORTAMENTI – Il calciatore era nel mirino della stampa per alcuni comportamenti poco graditi al club. Notizia che Solskjaer smentisce seccamente. “Nel club abbiamo una grande storia. E se un calciatore fa parte di questo club, significa che è un professionista serissimo. Mason ha mostrato che ci si può fidare di lui: è un ragazzo educato ed è estremamente motivante lavorare con lui. Non mi preoccupa affatto che sia diventato un obiettivo dei media. Ha commesso solo un errore, quando è stato convocato dalla nazionale inglese. Per il resto, mi spiace molto deludervi: non arriva mai in ritardo all’allenamento, né ha mai creato un problema nello spogliatoio”.

STOCCATA – Solskjaer ne ha anche per alcuni suoi vecchi compagni di squadra. E non solo. “Ho letto diversi articoli e vi posso assicurare che persino alcuni ex giocatori dello United non sanno davvero di cosa stiano parlando. Abbiamo telecamere e fotografi in campo, chiunque può notare la sua costanza negli allenamenti. Non so davvero da dove arrivino certe notizie. Posso solo dire che Greenwood è un bravo ragazzo e ha una grande famiglia alle spalle. Ha un ottimo background, quindi non credo affatto alle dicerie anche se so che devo conviverci. Hanno sempre fatto parte della storia del Manchester United e di moltissimi calciatori”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy