Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Solskjaer: “Sono triste e deluso, ho chiesto scusa ai tifosi. Il futuro? Non mi sono mai sentito al sicuro”

Solskjaer: “Sono triste e deluso, ho chiesto scusa ai tifosi. Il futuro? Non mi sono mai sentito al sicuro”

Il tecnico norvegese sembra aver esaurito la linea di credito con lo United.

Redazione Il Posticipo

Ole Solskjaer sembra aver esaurito la linea di credito con lo United e per la prima volta dimostra di non avere certezze sul proprio futuro alla guida dei Red Devils. Del resto, difficile averne dopo il brutto scivolone in casa del Watord. Quattro schiaffi alle poche certezze rimase. Il tecnico norvegese ne parla alla BBC.

AMAREZZA - Dichiarazioni cariche di delusione e amarezza. Dopo la fine della partita il tecnico è andato a salutare e a chiedere scusa ai tifosi. Per tutta risposta, subissati dai fischi. Tutti. "La reazione positiva che cercavo e mi aspettavo è arrivata quando era troppo tardi, si è giocato il peggior primo tempo della stagione poi qualcosa è cambiato e siamo anche cresciuti. Non riesco a spiegarmi come sia accaduto qualcosa del genere. Anche i gol presi nascono da situazioni in cui si perdono tutti i duelli. Non capisco perché ci servano sempre 45' prima di iniziare a giocare. So perfettamente che i risultati non sono all'altezza delle aspettative dei tifosi. Mi sento esattamente come loro, è imbarazzante perdere così. mi sono sentito in dovere devi chiedere scusa. Sono molto giù, sono deluso".

 MANCHESTER, ENGLAND - SEPTEMBER 25: Ole Gunnar Solskjaer, Manager of Manchester United with Bruno Fernandes after the Premier League match between Manchester United and Aston Villa at Old Trafford on September 25, 2021 in Manchester, England. (Photo by Gareth Copley/Getty Images)

FUTURO - Inevitabile parlare del futuro. "Sono l'allenatore di questa squadra  e mi prenderò le redini e tutte le responsabilità necessarie. I calciatori stanno lavorando molto duramente, capisco che i tifosi siano delusi, veniamo da un terzo e da un secondo posto in campionato. In questa estate la dirigenza è stata protagonista sul mercato ingaggiando giocatori di assoluto spessore. Ovviamente le aspettative sono aumentate e non corrispondono a prestazioni e risultati offerti sinora. Chi ci critica ha le sue regioni, sicuramente, poi ognuno ha diritto di esprimere le proprie opinioni. Io non sono sorpreso di questa sconfitta dopo aver visto giocare così la squadra, ma tengo a anche a precisare che non ho mai detto di sentirmi al sicuro né prima né adesso".