Solskjaer, segnali premonitori… Il norvegese resta chiuso fuori dal centro di allenamento dello United

Solskjaer, segnali premonitori… Il norvegese resta chiuso fuori dal centro di allenamento dello United

Solo un punto contro l’Aston Villa all’Old Trafford e ben otto lunghezze di ritardo dal quarto posto: Ole Gunnar Solskjaer non ha grossi motivi per sorridere in questo periodo. E nemmeno la nuova settimana alla guida dello United è iniziata col piede giusto…

di Redazione Il Posticipo

Quasi un anno fa Ole Gunnar Solskjaer ha realizzato il sogno della sua vita diventando il manager del Manchester United: quasi 365 giorni dopo sono cambiate molte cose e la posizione del norvegese in panchina sembra sempre meno solida. Complice un inizio di stagione subito in salita e di un classifica in cui fa sempre più freddo: dopo 14 giornate campionato, i Red Devils hanno un ritardo di 22 punti dalla capolista Liverpool e il quarto posto occupato dal Chelsea dista 8 lunghezze. Per Solskjaer è molto dura: lo dicono anche i segnali premonitori fuori dal campo.

UNITED GELATO – Un altro pareggio per i Red Devils, il secondo consecutivo in Premier dopo il pirotecnico 3-3 con lo Sheffield United. Tra Manchester United ed Aston Villa è finita 2-2: gli ospiti si sono portati in vantaggio con Jack Grealish (11′), gli uomini di Solskjaer hanno rimesso in piedi il match grazie all’autogol del portiere Tom Heaton propiziato dalla conclusione di Marcus Rashford (42′) e alla rete di Victor Lindelöf (64′). Qualche minuto dopo però Tyrone Mings (66′) ha gelato l’intero Old Trafford condannando i Red Devils a un altro passo falso.

GRANDE FREDDO – Secondo quanto riportato dal Sun, al norvegese è stata riservata una brutta accoglienza questa mattina al centro di allenamento di Carrington dopo il pareggio coi Villans. Nella notte le temperature sono scese a 5 gradi sotto zero nel nord-ovest dell’Inghilterra e Solskjaer è rimasto bloccato a bordo della sua macchina fuori dal centro. Alcuni operai hanno sbloccato il cancello ghiacciato utilizzando attrezzi elettrici che hanno portato con sé parecchie scintille, simili a quelle che si prospettano nella gara della rivincita in programma mercoledì nel turno infrasettimanale. All’Old Trafford arriva il Tottenham dello Special One che ha 2 punti in più rispetto alla sua ex squadra. Mou sbancherà la sua vecchia casa? La temperatura attorno a Solskjaer potrebbe scendere ancora…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy