Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Solskjaer: “Dispiaciuto per il gol nel finale ma pareggio giusto”

MANCHESTER, ENGLAND - MARCH 08: Manchester United manager Ole Gunnar Solskjaer and Manchester City manager Pep Guardiola look on during the Premier League match between Manchester United and Manchester City at Old Trafford on March 08, 2020 in Manchester, United Kingdom. (Photo by Michael Regan/Getty Images)

Il tecnico dello United analizza la sfida con i rossoneri.

Redazione Il Posticipo

Lo United non riesce a mantenere il vantaggio contro un ottimo Milan che non soffre l'Old Trafford e che chiude in crescendo. I Red Devils, trovato l'1-o, non hanno avuto la forza di assorbire la forza d'urto rossonera che è sfociata nel pareggio di Kjaer all'ultimo minuto di gioco. Un risultato che costringe Solskjaer a vincere o a pareggiare segnando almeno due gol a San Siro. Niente di compromesso, considerando che  ma il Milan ha un piccolo vantaggio. Il tecnico norvegese ha analizzato la sfida ai microfono di BT SPORT. 

DIALLO - Protagonista del match, Diallo. L'ex giocatore dell'Atalanta è diventato il più giovane giocatore non britannico a segnare per il Manchester United nelle principali competizioni europee a 18 anni e 243 giorni, segnando con il suo primo tiro in assoluto per i Red Devils."Diallo è un calciatore di grandissima fantasia, segue istinto e talento. Ha sfruttato un ottimo passaggio di Bruno Fernandes che ha creato i presupposti per la rete. Amad comunque ha giocato una buona partita al di là del gol che è una gran bella realizzazione. Certamente ha ancora molto da imparare ma sarà sicuramente felice di essersi sbloccato. Credo che il primo gol con la maglia del club gli potrà dare tantissima fiducia per il futuro".

AMAREGGIATO -  Solskjaer è comprensibilmente meno soddisfatto del risultato finale. "La squadra è stata troppo lenta nel possesso di palla anche se abbiamo giocato contro una buona squadra molto organizzata.  Potevamo segnare due gol ma alla fine posso dire che il risultato è giusto. Non mi fa molto piacere subire gol all'ultimo minuto, specialmente di testa su palla inattiva. Il gol era evitabile, la squadra si è schiacciata troppo verso la linea di porta lasciando troppa libertà  per il colpo di testa. Avremmo dovuto attaccare il pallone e non aspettarlo con gli uomini che avevamo la. Quanto accaduto ha reso molto più difficile la sfida di ritorno ma credo che sarebbe stata ugualmente complicato andare a giocare i secondi 90' a San Siro. Adesso cerchiamo di recuperare la fatica e poi andiamo a giocarci la qualificazione. In campo ci sono due ottime squadre. Ci aspetta un impegno molto importante"

Potresti esserti perso