Solskjaer, credito esaurito: per il futuro lo United pensa a Nagelsmann

Solskjaer, credito esaurito: per il futuro lo United pensa a Nagelsmann

Il tecnico dello United vicinissimo all’esonero. In ogni caso, le strade si separeranno a fine stagione. Da oltremanica filtrano indiscrezioni sul possibile successore.

di Redazione Il Posticipo

Nagelsmann prossimo allenatore del Manchester United: più di una voce. Secondo quanto riportato dal Sun, il tecnico tedesco sarebbe da diverso tempo nel mirino della dirigenza dei Red Devils. Il contratto dell’allenatore del Lipsia scade nel 2023, ma secondo il tabloid inglese, lo United saprebbe come muoversi.

BABY MOU – Secondo quanto riportato dal tabloid inglese la decisione sarebbe figlia di una serie di valutazioni. La prima, puramente tecnica: l’allenatore ha mostrato il proprio valore prima alla guida dell’Hoffenheim e si sta ripetendo con il Lipsia, che gioca un calcio assai spettacolare e redditizio. Ai risultati si aggiunge la qualità del lavoro con i giovani: lo United, per certi versi, è tornato al primo periodo di Sir Alex Ferguson, quando un manipolo di giovani è cresciuto e si è valorizzato in mano al tecnico scozzese, sino a trasformarsi in una corazzata. In questo senso, Nagelsmann sarebbe il profilo ideale per un progetto a lunga scadenza e comunque vincente.

ADDIO – Impossibile, tuttavia, che il giovane tecnico tedesco possa essere immediatamente disponibile. Resta dunque da capire come arrivare sino al prossimo giugno. Solskjaer avrebbe le ore contate. Il tecnico norvegese sembra ormai incartatosi e la squadra, secondo quanto trapela da diverse fonti, è pronta a scaricarlo specialmente dopo essere stata definita “imbarazzante”. Il credito è comunque esaurito. A giugno lascerà sicuramente l’Old Trafford, ma potrebbe essere esonerato qualora perdesse con il Norwich. La sfida con il Liverpool, invece, non dovrebbe spostare più di tanto l’ago della valutazione, considerando l’effettivo divario fra le due squadre. Alla resa dei conti, perdere con i Reds, purché dignitosa, rientrerebbe nell’ordine naturale delle cose. Una sconfitta con la neopromossa, invece, risucchierebbe i Red Devils nella zona calda. E a quel punto l’addio sarebbe inevitabile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy