Solskjaer benedice l’Europa League: “Mi ha fatto scoprire i nostri giovani ad alti livelli”

Il tecnico parla dell’esperienza in campo continentale e… blinda Pogba.

di Redazione Il Posticipo

Solskjaer benedice l’Europa League. La competizione internazionale che gli ha permesso di testare con successo tutti i giovani che sono diventati poi l’asse portante su cui costruire il futuro e cercare anche un immediato successo in campo continentale. Le parole del tecnico sono riprese da Sky Sports. 

OPPORTUNITÀ – I Red Devils vivono la Final Eight come una grande opportunità: “Sappiamo che l’Europa League è una grande opportunità per noi per vincere un trofeo, ma è stata anche utilissima per utilizzare in campo internazionale alcuni giovani. Se fossimo stati in Champions League in questa stagione, anche se tutti vogliono giocarla, forse non avrei avuto la possibilità di far giocare Greenwood e altri ragazzi che ora hanno iniziato carriere fantastiche. E questa competizione ci ha anche permesso di far ruotare tanti uomini, in modo da cementare il gruppo dando a tutti la possibilità di giocare”.

FORMATO – Il formato è molto particolare. E anche l’ambientazione “Penso che sia strano e non è il calcio come dovrebbe essere. Cambia molto senza la passione e l’entusiasmo. I tifosi dovrebbero esserci, ma devo fare i complimenti ai nostri giocatori. Hanno gestito la situazione molto bene e so che i nostri tifosi non vedono l’ora di tornare. all’Old Trafford e sostenerci”.

SCELTE – Arriverà anche il momento delle scelte. Tanti ballottaggi. “La competizione interna è importante e stimola i calciatori. Per quanto riguarda i portieri, ritengo complicato averne tre titolari quindi valuteremo in seguito. Su Pogba ho risposto diverse volte. Sta recuperando il tempo perso, siamo felici che sia tornato a giocare. Ha sempre una grande personalità dentro e fuori il terreno di gioco e speriamo di poterlo vedere alzare questo trofeo”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy