Sollievo per Jorge Jesus, niente coronavirus: al secondo tampone il tecnico del Flamengo risulta negativo

Sollievo per Jorge Jesus, niente coronavirus: al secondo tampone il tecnico del Flamengo risulta negativo

Buone notizie per il tecnico del Flamengo Jorge Jesus. Dal tampone più recente risulta che il suo era un falso positivo. E il portoghese ringrazia tutti per il supporto in questo momento complicato.

di Redazione Il Posticipo

Buone notizie per il tecnico del Flamengo Jorge Jesus. Il portoghese, che con il club brasiliano ha vinto l’ultimo campionato brasiliano e la Copa Libertadores, aveva fatto tremare il calcio brasiliano con un messaggio in cui spiegava di essere positivo al coronavirus. Ma evidentemente l’ex allenatore del Benfica non aveva fatto i conti con le controanalisi. E dal tampone più recente risulta che il suo era un falso positivo, un po’ come quello che ha coinvolto il presidente brasiliano Bolsonaro. Dunque, ecco spiegato perchè Jesus aveva dichiarato in un video sui social che nonostante il risultato del test lui si sentisse come se nulla fosse.

COMUNICATO – È il club ad annunciare la non positività del suo allenatore attraverso Twitter: “Il Flamengo informa che i nuovi esami sostenuti dal tecnico Jorge Jesus confermano un risultato negativo al COVID-19. Il club ringrazia tutta la Nazione Rossonera per il supporto mostrato al mister in questi giorni”. E in effetti la tifoseria del Flamengo, ma in generale tutto il calcio verdeoro si è stretto al sessantacinquenne portoghese, che da quando è arrivato a Rio de Janeiro ha riportato il glorioso club di casa al Maracanà alla vittoria in campionato dopo dieci anni e nella massima competizione continentale dopo quasi quaranta.

MESSAGGIO – E anche stavolta, Jorge Jesus ha deciso di lanciare un messaggio via Instagram, molto più positivo di quello di qualche giorno fa: “Ho ricevuto la splendida notizia che il mio secondo test per il COVID-19 è negativo. Sono felice e ringrazio tutti quanti per il supporto, l’affetto ricevuto e per le preoccupazioni che avete avuto riguardo alla mia saluta. Continuo a pregare per tutti quanti quelli che invece sono colpiti dalla malattia”. E ora, si torna al lavoro. Anche se il calcio brasiliano, come praticamente quasi tutti quanti in giro per il mondo, è fermo. E la negatività di Jorge Jesus è una buona notizia, ma da quel punto di vista cambia poco.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy