Solari, è notte fonda! Il Bernabeu lo “esonera” invocando il suo rivale: “Isco! Isco!”

Solari, è notte fonda! Il Bernabeu lo “esonera” invocando il suo rivale: “Isco! Isco!”

Il Real cade ancora col Barça e i tifosi perdono le staffe. La pazienza nei confronti del tecnico argentino è ufficialmente finita: il suo pubblico lo licenzierebbe immediatamente se potesse… E al Bernabeu spunta un coro in favore del grande escluso.

di Redazione Il Posticipo

La storia tra Santiago Solari e il Real Madrid è agli sgoccioli: la sconfitta col Barcellona nel Clasico di campionato (la seconda di fila dopo quella incassata nel ritorno delle semifinali di Coppa del Re) inchioda il tecnico, che adesso ha solo la Champions per salvare la stagione e forse la panchina. L’argentino non ha messo comunque in discussione le sue idee nemmeno dopo il 3-0 incassato col Barça qualche giorno fa… a parte aver ridato fiducia a Bale dall’inizio.

BALE E MARCELO – Sul più bello (o sul più brutto vista la situazione) Solari si è giocato la carta Bale… dal primo minuto: una sorpresa considerato il minutaggio recente del gallese, tornato titolare un mese dopo l’ultima volta (era successo nel 3-0 all’Alaves in casa). La stella del Real però non ha brillato e intorno al sessantesimo ha lasciato il posto ad Asensio incassando i fischi del suo pubblico. Per un veterano rilanciato c’è stato anche un veterano… rimasto saldamente in panchina. È Marcelo, invocato dai tifosi dei Blancos nei giorni scorsi, ma ignorato ancora una volta da Solari. Ad accendere davvero il Bernabeu questa volta è stato soprattutto uno su tutti…

“ISCO! ISCO”! – Nel Clasico di campionato il pubblico del Bernabeu è stato tutto dalla parte di Isco, il “nemico” numero uno di Solari: i tifosi del Real infatti hanno intonato a gran voce il nome del giocatore fin dalle sue prime sgambate nel riscaldamento, come riportato da As. Intorno al 75′ Solari l’ha mandato in campo al posto di Casemiro, rendendo la sua squadra ultra offensiva in vista dell’assalto finale. Al fischio finale Solari non ha incassato solo la sconfitta col Barça, ma anche l'”esonero” del suo pubblico sempre più lontano da lui… e più vicino ad Isco!

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy